Immobile decisivo, con lui in campo è un'altra musica

Pubblicato 
martedì, 08/10/2019
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO IMMOBILE - Domenica scorsa, a Bologna, l'ennesima sostituzione discutibile. Dopo l'espulsione di Leiva, Inzaghi ha preferito togliere il capocannoniere della Serie A, uomo della partita fino a quel momento, alla sua 19esima doppietta biancoceleste, per tenere Correa unica punta. La motivazione? Il "Tucu" è più bravo nelle ripartenze palla al piede, ma meno incisivo sotto porta, come dimostrato dal campo.

I numeri

Le statistiche di Immobile, come riporta il Corriere dello Sport, dimostrano che questa Lazio, con lui in campo, suona uno spartito completamente diverso. 7 gol e 2 assist nelle 13 reti complessive realizzate dalla Lazio in campionato. Solo a San Siro, dove è subentrato, è rimasto a secco. 2,1 reti di media per incontro, senza di lui scendono a 0,9. I 6,7 tiri a partita diventano 5,8. In 142 partite con Ciro in campo sono arrivate 77 vittorie, 1,9 gol di media, 54,2% di successi e 15,1 tiri in porta. Senza l'attaccante azzurro in 16 partite, 5 vittorie, 1,5 di media gol, percentuale di vittorie al 31,2 % e 12,9 conclusioni verso lo specchio.

Gerarchie

Visti i numeri, Immobile sembra insostituibile, per questo molti restano sbalorditi quando lascia il campo. Inzaghi, però, a Bologna farebbe la stessa sostituzione per altre cento volte tenendo sul terreno il più fresco Correa. Nel post-partita al "Dall'Ara", il tecnico biancoceleste ha spiegato che il rigorista della squadra resta il numero 17, ma il "Tucu" ha avuto il coraggio di assumersi la responsabilità, peccato che ci sia stata la traversa di mezzo.

,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram