lazionews-lazio-coronavirus
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO TAMPONI PULCINI – Il caso tamponi in casa biancoceleste continua ad essere sempre più difficile. L’audizione del dottor Pulcini, medico responsabile della Lazio, avrebbe dovuto districare alcuni nodi per cancellare ogni dubbio sulla questione.

Il colloquio

Come riporta il Corriere dello Sport, Ivo Pulcini durante il colloquio avrebbe riferito delucidazioni sulle comunicazioni tra la società biancoceleste, la ASL e la Futura Diagnostica. E’ stato ascoltato in qualità di persona informata dei fatti. Per questo si è presentato alla Procura di Avellino senza avvocati. La sua testimonianza non è di dominio pubblico. Al momento l’unico indagato resta Massimo Taccone, presidente del CDA del laboratorio Futura Diagnostica. Le accuse sarebbero falso, truffa in pubbliche forniture e epidemia dolosa. La versione di Pulcini combacerebbe con quella rilasciata durante l’interrogatorio svolto dalla Procura Federale. Le comunicazioni tra Lazio e l’Azienda Sanitaria Locale sarebbero avvenute in via telefonica fino al 6 novembre. Il club capitolino assicura inoltre una corrispondenza via mail precedente a quella data. Chinè sta valutando se ascoltare alcuni giocatori del club e il Presidente Lotito, se non riterrà esauriente il materiale già raccolto per deferire o archiviare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.