LEGGO(E.Sarzanini) – Petkovic ha deciso: «Zarate resta alla Lazio». Il tecnico, che aveva chiesto alla società di testarlo in ritiro, si è convinto che il prossimo sarà l’anno dell’attaccante e non vede l’ora di provarlo al fianco di Klose, che si aggregherà al gruppo nel ritiro di Fiuggi. L’argentino è cambiato: disponibile, sorridente, è il primo a scendere sul campo di allenamento e l’ultimo a farsi la doccia. Ora la palla passa a Lotito che dovrà comunque ridiscutere l’ingaggio di Zarate che all’Inter guadagnava 2,5 milioni di euro, premi e bonus esclusi. L’idea del presidente biancoceleste non è quella di spalmare l’ingaggio (il contratto dell’attaccante scade nel 2014), ma di fargli firmare ex novo un accordo di cinque anni con una base di partenza di 2 milioni di euro a salire.

Nelle prossime ore il presidente della Lazio dovrebbe piombare nel ritiro di Auronzo per avere un faccia a faccia proprio con Zarate, ma il condizionale è d’obbligo visto che Lotito era atteso anche nei giorni scorsi ma fino ad oggi non si è ancora visto. Ieri il presidente biancoceleste ha avuto un contatto con il ds del Genoa Capozucca per cercare di dirimere la delicata questione legata a Sculli, lo scorso anno in Liguria in prestito con un diritto di riscatto che però, viste le note vicende sul calcio scommesse, non è stato esercitato. Nell’operazione potrebbe rientrare il 30enne rossoblù, Mesto, terzino destro che farebbe molto comodo a Petkovic.

Ieri sera, invece, Lotito ha incontrato il patron del Pescara, Sebastiani, insieme con il ds Tare rientrato da Auronzo: Carrizo e Foggia sono ormai a un passo dagli abruzzesi. Kozak, dunque, ormai certo di restare, è pronto a giocarsi le sue carte: «Mi piace Petkovic e spero di potergli dimostrare sul campo quanto valgo – ha detto a Lazio Style Radio -. Obiettivi? Puntiamo alla Champions».
Intanto la Lazio, visti i numerosi infortuni in difesa, prova ad accelerare per Xandao. Domenica la distanza tra domanda e offerta era di 1 milione di euro: il Desportivo Brasil, club detentore del cartellino, chiedeva 3,5 milioni di euro, contro i 2,5 offerti da Lotito. Da ieri invece la differenza tra le parti è scesa a 500 mila euro, con la Traffic, società che cura gli interessi del giocatore e proprietaria del Desportivo, che avrebbe abbassato la propria richiesta a 3 milioni di euro. Stessa cifra grazie a cui lo Sporting Lisbona potrebbe riscattare il giocatore entro la fine di luglio.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.