Lotito: "KLOSE un campione dentro e fuori il campo. HERNANES non va via neanche per un'offerta indecente"

Pubblicato 
lunedì, 22/10/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti
(getty images)

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, a "La Politica nel Pallone" su Gr Parlamento, ha dichiarato: "Se la squadra manterrà questo passo e questo profilo potrà dare delle grosse soddisfazioni ai propri tifosi. Sono convinto che con il Milan non era nessuna prova del 9. La squadra ha dimostrato carattere, ma il cammino è molto lungo e bisogna mantenere un atteggiamento di grande determinazione ed umiltà". La cautela non è mai troppa per il numero uno biancoceleste che continua: "Se il gruppo rimarrà coeso e volitivo e con cinismo agonistico riuscirà a dare delle soddisfazioni ai tifosi, ma non si possono fare delle previsioni, bisogna vivere alla giornata nella consapevolezza di avere una squadra che può competere con tutti. La scelta di Petkovic? Era un allenatore che seguivo. Proposi a Reja di prolungare il contratto ma lui declinò l'invito perché riteneva non ci fossero più le condizioni ambientali e io mi accinsi ad esplorare altre soluzioni. Ebbi un primo contratto con Pektovic, mi era stato segnalato ma sono abituato a verificare le cose 'de visu'. Quando l'ho incontrato con il ds Tare mi è piaciuto per le sue qualità morali, perché ha lavorato alla Caritas e aveva un carattere forte e determinato, oltre ad essere un poliglotta". Infine il patron biancoceleste si coccola Klose ed Hernanes: "Klose è un giocatore fantastico, un campione non solo sul campo ma nella vita. Hernanes ha grande forza di concentrazione, è molto volitivo. Quanto vale il brasiliano? Non è sul mercato, non mi pongo il problema. Una proposta indecente? Non ci siamo preoccupati, non ne abbiamo bisogno".

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram