JACKPOT LAZIO: voglia di volare e di cambiare storia

Pubblicato 
mercoledì, 03/10/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: < 1 minuto
(getty images)

RASSEGNA STAMPALa doppietta è maledetta. Ma una doppietta serve a questa Lazio, per sbancare, portare a casa il jackpot e incrociare una discesa comoda comoda sul navigatore. Questo è quello che si legge nell'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. Nelle ultime due partecipazioni della Lazio all’Europa League — nel 2009-2010 e nel 2011-12 —, solo una volta la squadra biancoceleste è riuscita nell’impresa di vincere due partite consecutive tra l’impegno internazionale e quello in campionato. Come a dire: da una parte qualcosa devo mollare. Quest’anno non è così e già tra Tottenham e Genoa Petkovic ne ha dato dimostrazione. Le seconde linee prima, i titolari dopo, non perché si snobbi il Maribor ma perché l’ora del riposo è domani e non domenica. E così KLOSE, stavolta, è meglio che stia fuori in Europa e giochi in campionato. Di fronte c’è l’obiettivo doppietta, c'è il Maribor  (con un Olimpico semideserto) e domenica c'è il Pescara, squadra che ha preso 7 punti nelle ultime tre partite. Una vittoria darebbe a Petkovic la spinta per arrivare alla sfida con il Milan in una posizione di forza. E allora non resta che spingere. Per dimostrare che le doppiette non sono solo eccezioni.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram