MERCATO. Le strategie biancocelesti in entrata e in uscita

Pubblicato 
domenica, 17/06/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 3 minuti

(Getty Images)

«Prenderemo quattro campioni», un ritornello lanciato da Lotito a campionato in corso che si sarebbe dovuto concretizzare in questa sede di mercato e che, sperano i tifosi, verrà portato a compimento in tempi brevi. Al momento, sono molte le voci che ruotano intorno alla società biancoceleste, ma nessun giocatore è ancora stato ufficializzato dalla dirigenza capitolina.

DIFESA - Il reparto difensivo va messo a punto, servono due esterni che possano dare il cambio a Radu e Konko, troppo spesso assenti nella scorsa stagione per via degli infortuni. Un sostituto potrebbe essere Mathìas ABERO, esterno uruguaiano classe 90 del Nacional. E' assistito da Vincenzo D'Ippolito e potrebbe arrivare nella Capitale per due milioni di euro; una cifra accettabile se si pensa al giocatore in prospettiva. L'altro nome potrebbe essere quello di Tranquillo BARNETTA, che piace alla Lazio ormai da qualche anno e che finalmente in questa sede di mercato potrebbe vestire la maglia biancoceleste. Anche perché, aspetto non da sottovalutare, ora arriverebbe a parametro zero e si tratterebbe quindi di un affare che difficilmente Lotito si lascerà scappare.

Non solo mercato in entrata, però. La Lazio deve infatti sistemare la situazione legata ad alcuni calciatori in entrata. Partendo dalla porta, Juan Pablo CARRIZO non verrà riscattato dal Catania e quindi dovrà trovare sistemazione altrove, probabilmente in sudamerica. Da valutare anche il futuro di STENDARDO, in ritorno da Bergamo, e di CAVANDA, per il quale cessa il prestito al Bari. Difficilmente i due difensori verranno confermati da Petkovic. Stesso discorso per ZAURI e GARRIDO, con quest'ultimo che ha mercato soprattutto in Spagna.

CENTROCAMPO - Il sogno è Jakub BLASZCZYKOWSI, giocatore del Borussia Dortmund e capitano della Nazionale polacca fresca di eliminazione dagli Europei. Era trapelata la voce di un presunto viaggio di Igli Tare in Polonia proprio per prendere contratti con il calciatore, ma il ds biancoceleste ha smentito il tutto. Tuttavia, l'interesse per 'Kuba' c'è, ma la Lazio dovrà superare la concorrenza di molte big europee per assicurarsi le sue prestazioni. Per prelevarlo dal club tedesco servono 8 milioni e la richiesta di ingaggio del giocatore sono due milioni a stagione. Lotito & Co stanno valutando. E' in dirittura di arrivo, invece, l'acquisto di EDERSON, che nei giorni scorsi ha ricevuto il passaporto italiano e a ore verrà annunciato dalla società capitolina.

Anche a centrocampo va valutata la situazione dei giocatori in uscita. Nel modulo tattico che con ogni probabilità attuerà Petkovic, Francelino MATUZALEM potrebbe non trovare spazio e la società sta pensando di trovargli una sistemazione. Inoltre, rientra dal prestito alla Sampdoria Pasquale FOGGIA e anche per lui le porte della Lazio sembrerebbero chiuse. Da valutare anche la situazione di Tommaso CECCARELLI, il gioiellino classe 92 della Primavera che a gennaio è stato mandato a fare le ossa alla Juve Stabia e che però in Campania non ha trovato lo spazio che cercava. Petkovic ha annunciato di voler visionare a fondo i giovani del vivaio e chissà che per lui non possano aprirsi le porte della prima squadra. Se così non sarà, si dovrà trovare una sistemazione altrove dato che nella prossima stagione non potrà più giocare in Primavera.

ATTACCO - Burak YILMAZ è in vantaggio su tutti. L'attaccante turco ormai da giorni fa sapere che il suo rapporto con il Traszbospor è cessate e che vuole cominciare una nuova avventura in un campionato europeo. La Lazio si è mossa in tempo e sembra essere in vantaggio sulla concorrenza (soprattutto Tottenham e Atletico Madrid). Nelle ultime ore anche il Sunderland sembra fare sul serio per lui (con un'offerta di circa 8, 5 milioni, ndr), ma per sette milioni il bomber turco dovrebbe essere biancoceleste a scapito anche di NILMAR, a lungo corteggiato a gennaio ma ormai passato in secondo piano nei pensieri della dirigenza laziale. Il brasiliano tornerebbe in cima alla lista dei desideri in caso si complecasse la questione Yilmaz.

Potrebbero essere molti, invece, i giocatori da piazzare. Uno su tutti Mauro ZARATE, che torna dal prestito all'Inter e che non è sicuro di rientrare nei piani di Petkovic. Il tecnico bosniaco ha affermato di volerlo visionare, Tare si è detto convinto dell'importanza dell'attaccante argentino per la Lazio, ma ciò non toglie che non ci sia certezza sul suo futuro. Probabili, se non sicuri, partenti SCULLI e ALFARO; il primo torna dal prestito al Genoa, il secondo è stato impiegato con il contagocce anche da Edy Reja e non sembra poter essere utile neanche a Petkovic.

L.B.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram