PETKOVIC sulla strada giusta

Pubblicato 
martedì, 28/08/2012
Di
Redazione
Tempo di lettura: 1 minuto

CORRIERE DELLO SPORT- Il mix con Reja e la capacità di cambiare faccia durante la partita

(getty images)

 

RASSEGNA STAMPA (Fabrizio Patania) - Quel mix tra nuove idee e la vecchia Lazio di Reja, immagine coniata da Petkovic alle sue prime interviste televisive nel campionato italiano, è la fotografia di un debutto convincente. E l’idea che il tecnico di Sarajevo abbia imboccato la strada giusta per iniziare l’avventura in biancoceleste. Tutti hanno apprezzato il buon senso e l’intelligenza di Petkovic, come ha dichiarato anche Reja, il suo predecessore, intervenendo a Radio Sei. Ma c’è tanto da analizzare e approfondire dei novanta minuti con l’Atalanta, a cominciare dal famoso pressing. Nelle amichevoli estive di Auronzo, Petkovic chiedeva ai suoi giocatori di attaccare e spingere, nel tentativo di recuperare subito il pallone, dal primo al novantesimo. Ritmi sostenuti, gioco dispendioso. Le amichevoli sono servite, anche per valutare le reazioni, la capacità di assorbire i concetti e una possibile crisi di rigetto. Ci sono stati momenti di confronto, dopo la sconfitta con il Getafe, all’interno dello spogliatoio. La squadra faticava a recepire le idee di Petkovic, il mister ha capito di dover andare incontro alle caratteristiche di un gruppo dove ci sono pochi velocisti. Gioco compassato, meno frenetico. E allora è venuto fuori il mix di Bergamo, in sostanza anticipato da Petkovic nella conferenza stampa di vigilia. «Dovremo essere capaci di cambiare faccia durante la partita» aveva spiegato.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram