Restiamo in contatto

APPROFONDIMENTI

FOCUS | Lokomotiv Mosca, alla scoperta dei ferrovieri di Russia

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

FOCUS LOKOMOTIV MOSCA – Uscita vincitrice dalla stracittadina contro la Roma, la Lazio ora deve pensare a recuperare terreno in Europa League. Dopo la sconfitta nella prima giornata della fase a gironi contro il Galatasaray, i biancocelesti ospitano la Lokomotiv Mosca all’Olimpico giovedì 30 settembre alle ore 21. Fondata nel 1922 con il nome di Kazanka, era in origine un club sportivo del dopolavoro ferroviario, il cuore caldo della rivoluzione in atto in quel periodo in Russia. Nel 1936, in piena epoca sovietica, il cambio nominativo nell’attuale Futbol’nyj Klub Lokomotiv Moskva.

Alla scoperta della Lokomotiv Mosca

La rosa della Lokomotiv è formata maggiormente da calciatori di origine russa, molti dei quali nel giro della Nazionale. Partendo dai pali, dove troviamo Guilherme, passando per i mediani Dimitri-Barinov-Magkeev, fino ad arrivare a Fedor Smolov il centravanti dei rossoverdi, autore di 6 reti da inizio campionato. A comandare i “Ferrovieri” è il tecnico serbo Marko Nikolic. Il suo calcio è fondato su un 4-4-2: da tenere sott’occhio sono le discese sulla facsia di Zhemaletdinov a destra e Kamano a sinistra. I due sanno innescare bene le punte e mettere in difficoltà le avversarie. Carenze maggiori invece, la Lokomotiv le mostra in difesa. Da inizio stagione, la porta dei russi non è rimasta mai inviolata. Dunque la Lazio, nonostante le insidie, dovrà pensare a mettere in campo tutte le sue qualità mostrate fino ad ora.

I precedenti

Soltanto due volte Lazio e Lokomotiv Mosca si sono incontrate. Bisogna tornare indietro nel 1999, esattamente nella semifinale di Coppa Uefa vinta poi dalla Lazio contro il Mallorca. I due incroci sono terminati con un pareggio: il primo 1-1 in terra russa con un gol di Boksic, il secondo 0-0 all’Olimpico di Roma. Per quanto riguarda gli incontri tra Maurizio Sarri e i rossoverdi, nella fase a gironi di Champions League quando sedeva sulla panchina della Juventus, Mau ne è uscito vincitore per 2-1. Gli incroci tra i due allenatori, invece, vedono Nikolic mai vittorioso contro il mister biancoceleste. Con il suo ex Fehevar contro il Chelsea Sarriano: un 2-2 casalingo e una sconfitta in trasferta per 1-0.

Giorgio Veloccia

LEGGI ANCHE: Europa League 2021/22, sorteggio fase a gironi: Lazio con Lokomotiv Mosca, Marsiglia e Galatasaray

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.