lazionews-lazio-badelj.jpg
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

BADELJ GENOA – La sessione estiva di calciomercato ha visto Milan Badelj lasciare la Lazio per iniziare una nuova avventura con la maglia del Genoa. Il croato, arrivato a Roma nel 2018, non è mai riuscito ad entrare nelle grazie di Simone Inzaghi, che lo ha utilizzato in appena 27 occasioni. In rossoblù, invece, l’ex Fiorentina è arrivato per essere protagonista. Mister Maran lo ha messo al centro della mediana, e ha già messo a segno un assist in tre presenze. Milan Badelj ha rilasciato un’intervista a Il Secolo XIX nella quale ha parlato del trasferimento e dei casi di Coronavirus che stanno colpendo il Genoa in questi giorni.

Badelj sul Coronavirus

“Con ogni probabilità ho avuto il Covid a marzo, quando ero a Firenze. Non ho fatto il tampone allora, ma i test sierologici fatti dopo hanno dimostrato che ho gli anticorpi. Per cui mi sentivo sereno, anche se ho adottato tutte le precauzioni perché non si sa mai e per rispetto dei miei compagni. A Firenze a marzo e aprile sono stati parecchi i giocatori contagiati. Poi, certo, non ci vedevamo e siamo tornati in campo tanto tempo dopo. Però le sensazioni sono le stesse. Qui ci siamo ritrovati senza poterci allenare, con tanti ragazzi a casa. Per fortuna quasi tutti asintomatici. Spero che nessuna altra squadra provi quello che è toccato a noi”.

Dalla Lazio al Genoa

“In ogni squadra in cui ho giocato ho cercato di lasciare un ricordo positivo, dando tutto quello che avevo. In alcuni club è andata bene, in altri meno. Qui a Genova sono venuto perché mi hanno voluto fortemente e perché si sta costruendo una bella squadra. Con l’esperienza che ho mi sento uno dei leader di questo spogliatoio. Posso dare ancora tanto e voglio dimostrarlo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.