15 anni fa ci lasciava Gabriele Sandri: il nostro ricordo

Pubblicato 
venerdì, 11/11/2022
Di
Andrea Castellano
lazionews-anniversario-morte-gabriele-sandri
Tempo di lettura: 2 minuti

ANNIVERSARIO MORTE GABRIELE SANDRI - 11 novembre 2022. Oggi sono 15 anni dalla scomparsa di Gabriele Sandri, grande appassionato di calcio e tifoso della Lazio, prima squadra della Capitale. Il giovane romano nato il 23 settembre 1981 è venuto a mancare nel 2007, quando si trovava in un autogrill in provincia di Arezzo.

Anniversario morte Gabriele Sandri: chi era il giovane tifoso della Lazio

Gabriele Sandri nasce a Roma il 23 settembre 1981. I suoi genitori erano proprietari di un negozio di abbigliamento in zona Balduina, in cui ha lavorato anche lui stesso. 'Gabbo' cresce con due grandi passioni: la musica e la Lazio, che si porta dietro per tutta la sua giovinezza. Ogni weekend supportava i suoi colori, sia in casa che in trasferta, mentre la sera faceva il dj nei locali romani, conoscendo anche i giocatori biancocelesti. Infatti era amico di Lorenzo De Silvestri, che nei primi anni 2000 giocava nelle giovanili della Prima Squadra della Capitale. Questa era la vita di Gabriele, che nel 2007 è stata stroncata da un colpo di pistola mentre andava a Milano per sostenere i colori del cielo.

La morte di 'Gabbo'

L'11 novembre 2007 la Lazio di Delio Rossi si appresta ad affrontare l'Inter a San Siro. I tifosi biancocelesti, come loro solito, si sono spostati in massa per sostenere la loro squadra e tra questi c'era anche Gabriele Sandri. Il giovane romano e supporter biancoceleste si era messo in viaggio con altri quattro amici in direzione Milano. Presso Badia del Pino (Arezzo) i cinque si fermano ad un autogrill sull'autostrada A1. In quell'ambiente, però, scoppia una rissa con alcuni tifosi della Juventus, che viene vista da una pattuglia della polizia stradale che si trovava sull'altro lato della carreggiata. L'agente Spaccarotella, credendo che fosse in atto una rapina, spara due colpi di pistola, colpendo al collo Gabriele Sandri che dormiva al centro del sedile posteriore. All'arrivo dell'ambulanza, il giovane 'Gabbo' era già deceduto.

Il procedimento giudiziario riguardo la morte di Gabriele Sandri

Nel luglio del 2009 l'agente Spaccarotella viene dichiarato colpevole e condannato a 6 anni di reclusione per omicidio colposo con colpa cosciente. La sentenza, però, nel 2010, viene riformata in appello e tramutata in omicidio volontario, inasprendo la pena a 9 anni e 5 mesi. Nel 2012 la corte di cassazione ha ribadito il verdetto confermando la condanna. Successivamente, nel 2017, è stata concessa la semilibertà al colpevole per svolgere attività di volontariato.

Anniversario morte Gabriele Sandri: il saluto a Gabbo

L'ultimo saluto a Gabriele Sandri è avvenuto il 14 novembre 2007 nella Chiesa di San Pio X alla Balduina, e ogni partita i tifosi della Lazio lo omaggiano cantando in suo onore. Gabbo era uno di loro, un ragazzo di Curva Nord innamorato dei colori del cielo che è stato portato via troppo presto. L'11 novembre, anniversario della sua morte, è solo un giorno per gridare ancora più forte il suo nome, che viene ricordato ed è sempre insieme a tutti i supporters della Prima Squadra della Capitale.

, ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram