lazionews-hellas-verona-ivan-juric
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

HELLAS VERONA JURIC – Al termine della gara tra Lazio ed Hellas Verona è intervenuto ai microfoni di DAZN e di Sky il tecnico dell’Hellas Verona, Ivan Juric. Di seguito le sue parole.

La gara tra Lazio ed Hellas Verona

“Penso che abbiamo fatto una buona partita. Ci siamo impegnati a concedere poco. Abbiamo lasciato solo la giocata lunga alla Lazio. Credo che dovevamo fare qualche gol in più ed essere più cattivi. La Lazio era stanca dopo la Champions League e questo ci ha aiutati”.

Tameze centravanti

Tameze come prima punta per cercare di mettere pressione alla Lazio. Siamo riusciti nel nostro intento e lui ha fatto una grande partita. Ha portato dinamicità e sostanza”.

Il cambio di Lovato

“Lo volevo cambiare perché nei primi minuti ha fatto davvero male. Fino ad ora ha fatto solo tre partite e quindi capisco che possa essere sotto pressione, perché si parla molto di lui. Dopo si è ripreso negli ultimi 80′. Lui ha le caratteristiche giuste per diventare un difensore importante. Deve lavorare tanto e crescere. Poi diventerà davvero forte”

Gli attaccanti

“Ho messo gli attaccanti per tenere la palla. Con la Lazio bisogna giocare corti per dare meno profondità ad Immobile. Così riesci a giocare meglio contro di loro. In avanti ho tante soluzioni, ogni giocatore ha le proprie caratteristiche, scelgo chi schierare a seconda di come si allenano”.

Il Verona contro le grandi

“Rispetto all’anno scorso abbiamo migliorato alcuni punti, ma dobbiamo ancora crescere. Quando giochi contro le grandi devi metterle in difficoltà con alcune strategie, ma bisogna migliorare il gioco”.

La squadra

“Noi vogliamo essere compatti e aggressivi. Ci piace giocare bene e la voglia di sacrificarsi deve essere alla base. In fase offensiva cerchiamo sempre di proporre qualcosa in più”.

Le avventure di Kumbulla, Pessina e Rrahmani

Kumbulla e Pessina stanno facendo bene nelle rispettive squadre, Rrhamani è un po’ chiuso a Firenze. Sono giocatori che possono giocare in ogni piazza, non rendono solo in certi contesti come a volte si pensa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.