Romagnoli: "Mihajlovic era un uomo vero, sincero e difficile da trovare"

Pubblicato 
venerdì, 16/12/2022
Di
Christian Gugliotta
lazionewseu-lazio-romagnoli-insostituibile
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO ROMAGNOLI MIHAJLOVIC INTERVISTA - Intervistato ai microfoni ufficiali della Lazio, Alessio Romagnoli ha voluto ricordare Sinisa Mihajlovic nel giorno della sua scomparsa.

LEGGI ANCHE--> Sarri: "Sinisa era un personaggio di uno spessore enorme"

Lazio, le parole di Alessio Romagnoli

Il ricordo di Sinisa Mihajlovic

Mi dispiace tanto. Era una persona fantastica. Ho avuto la fortuna non solo di lavorare con lui, ma anche conoscerlo di persona, ha una bellissima famiglia e sono molto legato a loro. Lui è stato fondamentale per me, ci ho lavorato al Milan e alla Sampdoria. Era un uomo vero, sincero e difficile da trovare. É un dispiacere enorme.

La persona

Era una persona spettacolare, vera e difficile da trovare. Una delle poche persone vere che ho conosciuto nel mondo del calcio, fa veramente male. È stato un guerriero fino all'ultimo. Resterà un grandissimo ricordo di lui.

Ritiro

Dopo la notizia (scomparsa di Mihajlovic, ndr.) era difficile pensare ad altro. Abbiamo fatto un buonissimo ritiro e due buonissime partite. Dobbiamo trovare la forma migliore, ma giocare aiuta ad entrare in condizione.

Aneddoto su Mihajlovic

Per me ha rappresentato tantissimo. Con lui bastarono due telefonate, una prima di andare alla Sampdoria e una prima di andare al Milan, perché ad una persona così si può solo dire di sì. Chi ha avuto la fortuna di conoscerlo sa che era una persona vera e schietta, ma con un cuore grandissimo, era fantastico. Possiamo solo fare le condoglianze alla famiglia e ricordarlo per com'era.

, ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram