YILMAZ, offerta da capogiro: il TRABZONSPOR dice sì

Pubblicato 
lunedì, 09/07/2012
Di
Redazione
Tempo di lettura: 2 minuti
(Getty Images)

IL MESSAGGERO ( D.Magliocchetti) - Nuovo stop, forse definitivo, per Yilmaz. E l’inattesa richiesta di Vlado Petkovic: bloccare il mercato per valutare bene la rosa attuale. Per il centravanti turco arriva l’offerta choc del Lokomotiv Mosca: quasi cinque milioni di euro netti a stagione per quattro anni più il pagamento cash della clausola rescissoria al Trabzonspor di cinque milioni. La Lazio l’ha praticamente perso o quasi. Una beffa per la società biancoceleste, proprio quando il giocatore stava contando i giorni per sbarcare nella capitale. E’ successo tutto in 48 ore, quando i russi sono spuntati dal niente e si sono fatti avanti assicurando prima al Trabzonspor il pagamento istantaneo della clasuola rescissoria e poi proponendo al calciatore un contratto molto ricco. Sedri Sener, il patron del club turco, ci ha riflettuto un giorno e poi senza nemmeno avvisare la Lazio, con cui era in continuo contatto (l’ultimo ventiquattr’ore fa), ha accettato la proposta del Lokomotiv Mosca. «Ho ceduto Burak ai russi, la Lazio faccia quel che vuole», le durissime parole di Sener. Tutto scontato? No perché, nonostante la maxi-proposta dei russi il manager del calciatore Ali Egesel, con cui il ds Tare ha stretto un ottimo rapporto, ha subito affermato: «Il Trabzonspor è libero di fare ogni cosa, ma Burak ancora non ha firmato nulla e fino ad ora non è successo niente».
[.....]In casa Lazio non c’è però molto ottimismo in questo senso. Ieri ci sono stati frenetici contatti telefonici tra i club e con il manager. La Lazio non ha alcuna intenzione di partecipare ad aste e se Yilmaz andrà a Mosca si regolerà di conseguenza. La prima alternativa si chiama Hugo Rodallega, in scadenza di contratto con il Wigan e già cercato tra marzo e aprile.
Ma non si parla solo di Yilmaz nel mercato della Lazio. Petkovic ha chiesto alla società di non fare alcuna trattativa in uscita almeno fino al termine del ritiro. L’allenatore vuole valutare bene tutti i giocatori e capire se realmente possono servire per il suo progetto. Floccari, Zarate, Stendardo, Foggia, Alfaro, Carrizo e perfino Garrido. Tutti bloccati e di conseguenza anche il mercato della società, sempre che non arrivino offerte da capogiro. Difficile però che possa accadere. Il tecnico ha imparato a conoscere su video le caratteristiche di ogni giocatore e vorrebbe verificare le sue conoscenze sul campo. E’ intrigato da Zarate, ma anche da Floccari e perfino da Foggia. Chissà che Petko non stupisca e rivalorizzi patrimoni già considerati da molti non adatti alla Lazio.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram