PESCARA. SEBASTIANI: "Rivalità più virtuale che reale. Vinca il migliore"

Pubblicato 
venerdì, 05/10/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

Il patron del Pescara parla della sfida contro la Lazio e della rivalità che sta animando la vigilia del match...

 (getty images)

Daniele SEBASTIANI ha parlato ai microfoni di Radio Incontro a due giorni dalla sfida tra il suo Pescara e la Lazio aniumata da una forte rivalità.

Il patron degli abruzzesi ha voluto ridimensionare l'aspettativa e la rivalità,

ecco le sue parole:

"Ora basta. È una rivalità nata nel 1977, ma ci siamo incontrati talmente poche volte che ormai è più una rivalità virtuale che reale. Comunque per evitare tensioni tra i tifosi presenti allo stadio insieme alla questura di Pescara abbiamo riservato una curva ai tifosi ospiti che saranno presenti,  anche perché se vogliamo degli stadi pieni in Italia bisogna fare in modo che il clima che si respira intorno al calcio cambi cosicché le famiglie ritornino a riempire gli impianti. Bisogna prendere esempio dall' estero dove paesi con situazioni peggiori della nostra hanno saputo reagire e rendere più sicuro per tutti andare allo stadio. Mi auguro che chi venga abbia la consapevolezza che le azioni che compirà avranno delle ripercussioni sul rapporto con la società, la squadra e che non vale la pena di sporcarsi la fedina penale per una bravata fuori dai cancelli. Non bisogna però demonizzare il tifoso, senza il suo canto durante i 90 minuti di gioco il calcio sarebbe un'altra cosa; mi auguro quindi, che i tifosi della Lazio partecipino alla trasferta perchè secondo me non succederà nulla. Un pronostico? Vinca il migliore".

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram