Le PAGELLE di Lazio - Celtic: re Immobile sentenzia, applausi per Gila e Isaksen

Pubblicato 
martedì, 28/11/2023
Di
Daniele Izzo
La Lazio festeggia il gol con il Celtic
Tempo di lettura: 3 minuti

PAGELLE LAZIO CELTIC - Tre minuti di calcio bastano a Ciro Immobile per stendere il Celtic Glasgow e ribadire che è lui il re del gol. Il capitano della Lazio entra dalla panchina, sonnecchia per quindici minuti e poi alza due volte lo scettro. L'Olimpico urla il suo nome e i biancocelesti vedono gli ottavi di finale di Champions League un po' più vicini. Di seguito le pagelle di tutti i calciatori laziali a firma del nostro Daniele Izzo.

LEGGI ANCHE: La MOVIOLA di Lazio - Celtic: l'analisi degli episodi arbitrali

Lazio - Celtic, le pagelle dei biancocelesti

PROVEDEL 6 - Divano o campo fa poca differenza. Recupera in tempi record dalla febbre e non deve neanche sporcare i guantoni.

LAZZARI 6,5 - Allontanarsi dalla linea gialla, perché Lazzari è in versione treno alta-velocità. In una metà campo non concede nulla, nell'altra crea sempre scompiglio. E tutto a ritmi forsennati: prestazione maiuscola.

PATRIC 6,5 - Si appiccica a Furuhashi lasciando al compagno di reparto la passerella. La Champions League lo galvanizza: nelle notti d'Europa è sempre tra i migliori.

GILA 7 - Applausi per Gila, dall'Olimpico e non solo. E pensare che era solo all'esordio: se il buongiorno si vede dal mattino.

MARUSIC 6 - Primo tempo senza sale né pepe. Condisce la ripresa con inserimenti, spinte e battaglia. Ha persino l'occasione di pungere, ma regala la sfera ai raccattapalle.

GUENDOUZI 6,5 - Ha le sembianze di Telespalla Bob ma l'arguzia di Bart Simpson. Dalla tonnara del centrocampo emerge sempre vincente. Sarri lo sa e non lo toglie più dal campo.

ROVELLA 5 - Non ha ancora sbloccato la skill del tiro da fuori area e si vede. Ma anche nel giro palla fatica e rallenta la manovra. Dimostra di non avere ancora dimestichezza con la Champions League.

(Dal 78' CATALDI sv - Deve solo governare l'entusiasmo di compagni e tifosi. Lo fa alla con ordine, meritando di portare a casa la pagnotta)

LUIS ALBERTO 7 - Una ne fa e cento ne pensa. Tra veli, tocchi di suola e d'esterno, lanci e tiri da fuori, è sempre nel vivo della manovra. Il primo errore arriva abbondantemente oltre l'ora di gioco, ma glielo si può concedere.

(Dal 83' KAMADA sv - In campo nel serrate le righe finale)

ISAKSEN 7,5 - Che finimondo quel danese biondo. Non se la prenderà Provedel, ma stavolta la hit è tutta sua. Assiste Immobile meglio di come Robin faceva con Batman e regala alla Lazio una notte da sogno.

CASTELLANOS 5,5 - Serata avara d'emozioni e calcio. Della sua predica nel deserto si ricordano solo due incornate neppure lontanamente pericolose.

(Dal 60' IMMOBILE 8,5 - Si alza dalla panchina per sedere sul trono. Gli bastano tre minuti per impugnare lo scettro e decretare l'eliminazione del Celtic. Prima segna un gol dei suoi, da rapace dell'area di rigore. Poi ubriaca di finte la difesa e chiude i conti. E menomale che in Europa faceva fatica)

FELIPE ANDERSON 5 - Affetto da una strana forma di indecisione. Punta quando dovrebbe allungare, dribbla quando potrebbe passare e viceversa. Neppure lo sprone di Luis Alberto lo carica. Come se non bastasse, spedisce a lato un colpo di testa che grida vendetta.

(Dal 60' PEDRO 5,5 - Immobile si prende la scena, lui recita il copione del comprimario e finisce sul taccuino dei cattivi)

ALL. SARRI 7 - "Ha risolto un bel problema, e va bene così" canta Orietta Berti. La speranza è che ora non ne restino mille. L'ennesima vittoria in Champions League porta la sua firma. Gestisce alla perfezione Immobile: prima lo manda in panchina, poi gli toglie le briglie con il Celtic costretto a forzare i tempi e vince la partita. Gli ottavi di finale sono un pochino più vicini.

I voti del Celtic Glasgow

Hart 5.5; A. Johnston 5.5, Carter-Vickers 5, Scales 5, Taylor 6; McGregor 5, O'Riley 5, Paulo Bernardo 5.5 (69' Hyeongyu Oh 6); Forrest 6 (61' M. Johnston 6.5), Furuashi 5.5, Yang 5.5.
Allenatore: Rodgers 5.5

Daniele Izzo
@danieleizzo94

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram