Cravero: "Che atmosfera il ritorno in Europa! Ricordo il mercato..."

Pubblicato 
mercoledì, 14/09/2022
Di
Andrea Castellano
lazionews-lazio-cravero-intervista
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO CRAVERO INTERVISTA - Ai microfoni de Il Cuoio, l'ex giocatore della Lazio Roberto Cravero ha raccontato del ritorno in Europa dei biancocelesti nel 1992/93. In particolare, ha raccontato anche dell'inizio della grande squadra che poi nel 2000 vincerà lo Scudetto.

LEGGI ANCHE ---> Lazio Provedel record: tutti i numeri dell'ex Spezia

Lazio, le parole di Cravero nell'intervista

"L'avversario mi portò fortuna, segnai in entrambi i confronti. All'Olimpico ricordo che feci gol di testa su una punizione di Beppe Signori. Quella sera la gente aveva fame di Europa, sedici anni di assenza erano troppi. Peccato essere usciti contro il Boavista". Uno Stadio Olimpico con 48.000 tifosi in fermento per il ritorno nel panorama europeo, lo striscione "Welcome in Europe" realizzato dalla Curva Nord: l'atmosfera era quella delle grandi occasioni, ma in pochi si sarebbero aspettati che da lì a poco la Lazio sarebbe diventata una delle squadre più forti del mondo. Noi ci siamo subito resi conto che era una società ben organizzata, io arrivai nella prima sessione di mercato di Cragnotti, con me acquistarono grandi giocatori come Signori, Fuser, Gascoigne, Casiraghi, Marchegiani e Boksic, nel frattempo sbocciava Nesta. Abbiamo fatto il lavoro sporco per la squadre che arrivarono dopo di noi". 

, ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram