Pedro: "Siamo tutti con Sarri, allenatore speciale"

Pubblicato 
lunedì, 27/11/2023
Di
Martino Cardani
Tempo di lettura: 3 minuti

PEDRO CONFERENZA STAMPA LAZIO CELTIC VIGILIA- Pedro affianca Maurizio Sarri nella conferenza stampa alla vigilia di Lazio-Celtic, partita valida per la champions League 2023\24.

LEGGI ANCHE----> Sarri: "Voglio segnali dalla squadra, non a parole"

Le parole di Pedro nella conferenza stampa alla vigilia di Lazio - Celtic

Pedro sull'andata contro il Celtic e la partita

"Domani sarà una partita difficile, in Champions è sempre così. Al Celtic Park hanno giocato bene, sono fisici e forti e giocano bene con la palla. Ogni partita di Champions è difficile e domani sarà un'altra finale. Per noi, comunque, sarà un'opportunità davanti alla nostra gente per fare una bella partita, una bella vittoria".

Pedro sul gol in Glasgow e quanto spera di poter segnare domani

"Celtic è una buona squadra, con tanti giocatori importanti come Hart, esperto. Loro sono una squadra difficile da battere, anche grazia a giocatori come McGregor. Hanno un bel gioco, è difficile giocare contro di loro, ce l'hanno fatto vedere all'andata. Vediamo domani, loro sono bella squadra con grandi giocatori".

Pedro su cosa manca alla Lazio e agli attaccanti

"Non so, è difficile trovare i motivi delle flessioni. Stiamo lavorando bene, ma c'è qualcosa che non funziona rispetto all'anno scorso, rispetto a tante partite che abbiamo già giocato. Contro le squadre meno importanti facciamo fatica a prendere la partita in mano e a ottenere vittorie. Bisogna fare autocritica e tornare alle cose basiche: correre di più e mettere voglia. Questo dà fiducia, poi deve aiutarci il risultato. Quando perdi non giochi libero, giochi con l'idea che devi vincere per forza, per la classifica. Ora dobbiamo giocare invece partita dopo partita, pensare al momento. Il margine di errore è molto basso, noi dobbiamo dare il massimo, stando concentrati".

Pedro sulla determinazione della Lazio e l'effetto Olimpico

"I tifosi devono essere il dodicesimo in campo. Loro lo fanno sempre, ogni volta che giochiamo in casa loro stanno con noi, anche quando giochiamo insieme. Dopo la Salernitana abbiamo parlato con loro, ci sostengono sempre. Sono al massimo e, per noi, è avere un giocatore in più in campo, fondamentale".

Pedro sul giocare contro squadre scozzesi

"Domani sarà una partita molto difficile, come ho già detto. Contro le scozzesi è sempre uguale: molto forti a livello fisico e tattico, domani non sarà una passeggiata, ma una partita dura e tosta. Speriamo di fare una partita intensa, per raggiungere la vittoria".

Pedro sul gol a Glasgow

"Un bel gol, una vittoria all'ultimo minuto in uno stadio così bello è sempre speciale. Segnare alla Lazio, in Champions, è bellissimo. Anche perché ci ha regalato la vittoria, sotto la curva dei nostri tifosi che stavano a Glasgow. Speriamo di segnare anche domani, fare una bella partita e vivere insieme un momento speciale come al Celtic Park".

Pedro sui nuovi arrivi alla Lazio

"Cerchiamo di fare il meglio sul campo, ogni partita è diversa perché il Mister le prepara diversamente. Sto guardando tutti i nuovi, sono tutti forti e stanno facendo bene. Certo, il primo anno è sempre diverso, tra diverso Paese, campionato e un'idea di gioco che cambia tantissimo. Non è facile, ma vedo tutti concentrati e che migliorano. Stanno andando avanti, diventando grandi. C'è voglia di vincere qui. Noi, giocatori che siamo qui da più tempo, li guardiamo con allegria".

Pedro sulle dichiarazioni di Sarri

"Sarri è una persona e un allenatore speciale. Lui è perfezionista, se le cose non vanno bene c'è frustrazione. Penso che sia una allenatore speciale per la Lazio e spero che stia qui tanti anni, perché può fare fare il salto. Il calcio, però, è così: se perdi due o tre partite e non sei messo benissimo in classifica, è tutto un dramma. Ma non è così. Noi dobbiamo stare tranquilli, abbiamo il livello, la squadra e l'allenatore. Dobbiamo stare uniti e giocare, i risultati arriveranno. Non è certo Sarri il problema, dobbiamo fare una bella partita, una bella prestazione e una bella vittoria. Siamo tutti con Sarri, siamo tranquilli".

Pedro sul futuro

"Non è cambiato niente per il futuro. Qui sto molto bene, ovviamente la mia famiglia e i miei bambini sono a Barcellona, ma ora sto bene qui. Ho quest'anno di contratto e, dopo, dovremo parlare. In questo momento non ci penso, sono qui e bene e voglio finire bene con la Lazio. Lavoro ogni giorno per lavorare, dare il massimo e aiutare la squadra".

Pedro sulla fase offensiva della Lazio

"Non so perché accada, dobbiamo migliorare noi attaccanti. Ne parliamo, lo sappiamo. Sappiamo che dobbiamo fare meglio. Forse è una questione di gioco: se hai la palla e giochi bene crei più occasioni. Stiamo lavorando tutti i giorni, facendo autocritica, tutti gli attaccanti. Lavoriamo e cerchiamo di farlo meglio, l'anno scorso eravamo forti davanti, un'occasione da gol andava sempre allo specchi della porta. Dobbiamo ritrovare forma, fiducia e gioco".

,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram