DI CARLO: "Da piccolo simpatizzavo per i biancocelesti, ma domenica la Lazio avrà vita dura"

Pubblicato 
mercoledì, 12/09/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti

IL MESSAGGERO. Il tecnico del Chievo parla della sfida di domenica al Bentegodi contro i biancocelesti...

 (getty images)

Domenico DI CARLO ha parlato in esclusiva in un'intervista a "Il Messaggero". Il tecnico del Chievo, prossimo avversario della Lazio, ha rivelato un particolare della sua infancia

«Sono di Cassino e andavo coi i miei zii allo stadio. Simpatizzavo per i biancocelesti però, pur di assistere agli incontri della serie A, mi accodavo anche a parenti e amici giallorossi. Così passavo una domenica in Nord e un’altra in Sud».
La Lazio si è già mangiata Atalanta e Palermo.
«A Verona avrà vita più difficile nonostante il valore dei biancocelesti sia elevato, come hanno dimostrato anche i primi risultati».
Ha già pensato a come fermare Klose?
«Marcare il tedesco è praticamente impossibile».
Ed allora cosa farà per limitarlo?
«Klose è un attaccante che si muove molto, arretrando a prendere palla. Se ci concentriamo solo su di lui, rischiamo di subire gol da Hernanes, Mauri, Candreva. Il Chievo dovrà pensare a sviluppare il suo gioco, senza snaturarlo, e mettere in difficoltà quello della Lazio». [...]
Quale idea si è fatto della formazione biancoceleste?
«Oltre a essere riuscita a proporre un buon calcio, mi è sembrata compatta, rapida, pronta a pressare in tutte le zone del campo. E’ una delle squadre più solide».
Confermerà gli ottimi risultati delle ultime 2 stagioni?
«Sicuramente, perché ha calciatori di grande qualità. Eppoi mi è piaciuto parecchio Petkovic in quanto ha dimostrato intelligenza. Dopo le deludenti gare estive si è accorto che qualcosa non funzionava e ha avuto il coraggio di cambiare. Un tecnico che capisce i limiti e le difficoltà della sua squadra e prende gli opportuni provvedimenti, è sicuramente bravo e intelligente». [...]
Chi vincerà lo scudetto?
«A sensazione dico Juve, ma sarà difficile fare i conti con la Champions. Più indietro Napoli, Roma, Lazio

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram