Empoli, Andreazzoli e Capezzi determinati a battere la Lazio

LAZIO EMPOLI ANDREAZZOLI CAPEZZI – C’è chi è assetato di vendetta e chi si sente nella piazza giusta. Andreazzoli e Capezzi, rispettivamente allenatore e centrocampista dell’Empoli, hanno entrambi dei buoni motivi per voler battere la Lazio a tutti i costi. Per il primo, come riporta il Corriere dello Sport, si tratta di vendicarsi dell’esonero subito a causa di una sconfitta contro i biancocelesti. Era il 2013, la finale di Coppa Italia, dove è andato in scena l’ennesimo derby della capitale che vedeva proprio l’attuale tecnico toscano sulla panchina della Roma dopo la cacciata di Zeman. Fu una rete di Lulic a piegare i giallorossi, a far alzare la coppa al cielo al club di Formello e a rappresentare uno degli incubi del mister dato che domenica partirà titolare.

CAPEZZI – Leonardo Capezzi rappresenta una delle fonti di sicurezza dell’Empoli delle prime tre giornate di Serie A. Dopo esser cresciuto nel vivaio della Fiorentina e aver giocato nel Crotone e nella Sampdoria, la società blucerchiata lo ha mandato in prestito al club toscano dove si sente a suo agio e nella condizione ottimale per poter esprimere le proprie capacità: “Sono stato vicino in passato a vestire la maglia dell’Empoli, poi ho scelto la Fiorentina per una questione di comodità perché studiavo e non volevo fare troppi chilometri. Questa è la piazza giusta. Ogni partita ha le sue insidie, la Lazio è un’ottima squadra, ma non dobbiamo cambiare identità e il nostro modo di giocare a calcio”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.