L'ex arbitro BONFRISCO analizza Fiorentina-Lazio: "La mano di CUADRADO era rigore e il gol di MAURI..."

Pubblicato 
lunedì, 29/10/2012
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: 2 minuti
(foto Getty Images)

BONFRISCO SU FIORENTINA-LAZIO - Contattato da firenzaviola.it, l'ex arbitro Angelo Bonfrisco ha analizzato gli episodi contestati della gara di ieri tra Fiorentina e Lazio. Ecco le sue parole:

Sulla gara di ieri
"La scorsa settimana i tifosi viola avevano ben donde di essere infuriati, mentre stavolta si sono verificati episodi che vanno sostanzialmente a favore della Fiorentina. E ieri è stata un po' la sagra degli errori su diversi campi".

Sul gol annullato a Pasqual dopo il rigore di Fernandez
"Sì, il rigore era netto, mentre sulla respinta del palo è avvenuto un episodio importante a livello regolamentare: Mati Fernandez non poteva riprendere il pallone dopo il palo, perché lo ha giocato due volte consecutivamente senza che lo avesse toccato nessun altro. Avrebbe dovuto togliersi e lasciarlo a un compagno, ma l'istinto ha prevalso...".

Sul tocco di mano di Cuadrado
"Era rigore. E' vero che di episodi di quel tipo ce ne sono moltissimi (contro il Chievo alla Fiorentina non fu concesso un rigore, ndr) e ognuno va interpretato. Dal campo si prendono decisioni diverse, ma rivisto con attenzione il tocco di Cuadrado è irregolare".

Sul gol annullato a Mauri
"Era oggettivamente buono, ma in questo caso si è trattata di una valutazione errata dell'assistente. L'arbitro in questi casi si fida ciecamente del guardalinee, il quale avrebbe la direttiva, nel dubbio, di non alzare la bandierina: questa è un'abitudine e una mentalità da cambiare, anche se non è certo facile".

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram