QUI FORMELLO. Scarico alla ripresa, Gentiletti punta l'Atalanta. Ok Radu

Pubblicato 
venerdì, 01/05/2015
Di
Redazione LN
Tempo di lettura: < 1 minuto


QUI FORMELLO - Gambe leggere alla ripresa odierna, dopo il successo ritrovato nell'infrasettimanale con il Parma, battuto con lo spettacolare risultato di 4-0. Ripresa la marcia, non si vuole fermare più nessuno, tanto più con l'insidiosa trasferta di Bergamo alle porte, contro l'Atalanta dello 'Zio Edy'. Già alle 10:30 di stamattina la rosa si è infatti ritrovata sul campo del Fersini, per sviluppare la seduta del day-after, incentrata sul solito lavoro defaticante. Palestra per i protagonisti di ieri con alto minutaggio, possesso palla e partitella 7vs7 per il resto del gruppo, inclusi i subentrati di Mauri, Braafheid e Keita. L'attaccante spagnolo, in particolare, è in rampa di lancio per la sostituzione del prossimo squalificato Klose, con Pioli che potrebbe preferirlo alla soluzione Mauri falso nueve. Daltronde il neo-recuperato Djordjevic, che ha ritrovato la convocazione dopo quattro mesi di infortunio, ha bisogno di graduali tempi di reinserimento.

RIECCO SANTIAGO - Iter che si accinge a compiere l'altro lungodegente di casa Lazio, Santiago Gentiletti, che, come confermato dalle parole dello staff medico, è pronto ad aggregarsi alla spedizione in terra bergamasca. Non ci saranno Cana e Pereirinha, ancora ai box per i rispettivi problemi fisici, così come la coppia di leader nei rispettivi reparti, rappresentata da Biglia e De Vrij: obiettivo Inter per entrambi. Non sembrano invece preoccupare le condizioni di Stefan Radu, uscito anzitempo nel seconda frazione di gioco, per il riacutizzarsi di un fastidio al ginocchio 'galeotto'. Sostituzione solo scopo preacuzionale per il romeno, nei prossimi giorni sarà attenzionato dallo staff medico, ma per ora non ci sono allarmi all'orizzonte. Dal punto di vista della formazione, si viaggerebbe verso la riconferma di almeno 9/11imi della squadra vista ieri all'Olimpico, con Mauri e Keita a caccia di una maglia dal 1'.

Francesco Pagliaro

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram