LAZIO-CONI, LOTITO: «Il contratto così come è non va bene»

LAZIO-CONI, LOTITO: «Il contratto così come è non va bene»

Il presidente biancoceleste parla a margine della riunione nella sede della Provincia…

(foto Getty Images)

Il presidente Lotito stamattina ha preso parte a una riunione nella sede della provincia di Roma. Dovevano essere presenti il prefetto di Roma e il rappresentante del Coni, ma quest’ultimo non si è presentato. Ecco le parole del patron biancoceleste, che è giunto a Palazzo Valentini intorno all’uno: «Da parte della Lazio c’è tutta la volontà di trovare una soluzione. Il Coni deve stare tranquillo per quanto riguarda gli aspetti economici, però deve capire che il contratto così come è stato concepito non va bene”. La polemica nasce anche sul fatto che, a detta del Coni, la Lazio si era già presa l’impegno e non può revocare: “Il contratto non è stato ancora firmato altrimenti non saremo qui a discuterne oggi,- continua Lotito– il Coni deve fare una scelta, il contratto non è misurato con quello che pagano le altre squadre”. Quella di portare la Lazio a giocare fuori Roma (al ‘Franchi’ era l’ipotesi) era solo una provocazione: Non avremmo ottenuto la licenza Uefa con il Franchi, ma comunque ci sono altre situazioni di cui non si è parlato che affronterò qualora oggi non si dovesse trovare un accordo”. Però i rapporti tra Lotito e Petrucci si sono incrinati: “Sono rimasto sorpreso dell’atteggiamento del Coni, è stato posto un dictat. La Lazio ha rispettato tutte le scadenze, ma qualora non si trovasse una soluzione ci faremo valere nelle sedi opportune”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.