IL CORRIERE DELLO SPORT. Lazio-Juventus, che intreccio

IL CORRIERE DELLO SPORT. Lazio-Juventus, che intreccio

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport sull’incontro che oggi Lotito avrà con la dirigenza bianconera…

(foto Getty Images)

ROMA – La Juve si prepara a uscire allo sco­perto. E’ un giorno fondamentale per il mer­cato della Lazio, perché oggi Marotta e Pa­ratici proveranno ad aprire un tavolo di trat­tativa con Lotito. S’incontreranno in Lega, dove si gioca un’altra partita sul tema cal­dissimo dei diritti tv. Dovranno presentarsi con argomenti molto convincenti per non rimbalzare sul muro alzato dal presidente biancoceleste, che ha già blindato Lichtstei­ner. Lo svizzero parte solo in cambio di 12 milioni di euro, la cifra corri­spondente alla clausola re­scissoria. Ma la Juve è in pressing e oggi proverà ad allargare il fronte della trat­tativa, chiedendo la disponi­bilità di Mauri. Lotito ritiene incedibile il centrocampista azzurro, ma la settimana scorsa ha ricevuto Tiziano Gonzaga, il suo manager, a Villa San Seba­stiano. Il giocatore aveva manifestato malu­mori e perplessità di origine ambientale (spesso è stato contestato), forse ha matura­to l’idea di andare via, anche se non lo dice apertamente. A 31 anni, dopo cinque stagio­ni alla Lazio e forse il suo miglior campiona­to, potrebbero essere maturi i tempi di un divorzio. Per le capacità di dare profondità alla manovra e di inserirsi in attacco, per il cambio di passo che gli per­mette di rendere imprevedi­bile una squadra statica, Mauri è ancora un giocatore fondamentale nella costru­zione del gioco offensivo.[…]

LEGA -[…] Dipenderà anche dalla consistenza dell’offerta della Juve, di sicuro avvantaggiata rispetto all’Inter, l’al­tro club di cui si parla, per una questione di rapporti. In serata Tiziano Gonzaga, il ma­nager di Mauri, è intervenuto in diretta su Sky Sport 24 e ha confermato l’appuntamen­to:«Incontrerò Lotito in Lega. Si parlerà di tante cose. La Juventus? E’ un discorso che i dirigenti bianconeri dovranno affrontare con Lotito. Anche l’Inter apprezza molto Ste­fano visto l’ottimo campionato. E’ normale che le grandi squadre lo vogliano ma è al­trettanto vero che se vogliono rendere con­creto questo interesse devono rivolgersi al­la Lazio. Ovviamente l’interesse di due gran­di club non può che lusingarci, ma ci tengo a ribadire che Stefano sta benissimo a Ro­ma, è il capitano della Lazio e ha altri due anni di contratto ». Poi gli è stata chiesta quale può essere la valutazione di Mauri. «Sei milioni di euro penso sia una valuta­zione equa»ha risposto Gonzaga. Il prezzo, però, lo fa Lotito. Difficile pensare che si ac­contenti di così poco per un centrocampista che è rientrato nel giro azzurro.

INTRECCI –Poi bisognerà verificare l’effetti­co interesse di Marotta e Paratici, che sono in pressing da diverse settimane per Li­chtsteiner e che devono regalare a Conte esterni veri a centrocampo. I bianconeri so­no già arrivati a offrire otto milioni per l’esterno svizzero, una proposta ritenuta ina­deguata da Lotito, forte della clausola di re­scissione. E’ possibile l’inserimento di con­tropartite tecniche? Per ora sembra di no, ma neppure si può escludere, anche se Sto­rari è subito uscito di scena (Marchetti è l’obiettivo di Lotito) e Amauri non è mai en­trato in corsa (la Lazio prenderà Klose). Co­sì potrebbero spuntare altri nomi. Sino a ie­ri non è trapelato alcun segnale per Marco Motta, ex esterno di Udinese e Roma. Chis­sà che la società biancoceleste non possa ri­pensare a Martinez, trattato a lungo l’estate scorsa ma stritolato da una stagione negati­va a Torino, oppure non emergano soluzio­ni a sorpresa (Almiron o Pasquato). Lotito, è ovvio, cercherà di tenersi stretti i suoi gio­ielli. […]

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.