IL CORRIERE DELLO SPORT. Lotito, missione a Montecarlo

IL CORRIERE DELLO SPORT. Lotito, missione a Montecarlo

Uno stralcio dell’articolo de Il Corriere dello Sport sulle mosse di mercato del presidente biancoceleste…

 

 

 

 

 

 

(foto getty Images)

ROMA – Sembrava dovessero andare a Buca­rest per vedere e parlare con Sapunaru, ter­zino destro del Porto, possibile candidato al­la successione di Lichtsteiner. C’è chi pensa­va fossero saliti su un aereo diretto a Istan­bul per andare a trattare Cana, centrocampi­sta del Galatasaray. Depistaggi o forse una pista giusta con destinazione sbagliata. Per­ché Lotito e il ds Tare ieri mattina sono vola­ti nel Principato di Monaco. Un blitz di poche ore, in serata erano già rientrati a Roma. Due possibili obiettivi della missione: l’acquisto di Lorik Cana, centrocampista del Galatasa­ray, assistito da Pierre Frelot, procuratore francese che fa capo alla Mondial Promotion, scuderia con sede legale a Montecarlo. Ma ancora più concreta l’ipotesi di un assal­to a Matias Aguirregaray, ter­zino destro uruguaiano con passaporto spagnolo, control­lato dalla Image Promotion, la scuderia di Antonio Calien­do, che vive e lavora a Monte­carlo e che nei giorni scorsi era stato a Villa San Sebastia­no per parlare con Lotito, non solo di Trezeguet, l’ex centra­vanti della Juve di nuovo pro­posto alla Lazio.

INTRECCIO –La società bianco­celeste continua il suo pres­sing per il centrocampista al­banesee ne ha parlato anche con Alì Durust, vicepresidente del Galatasaray, che sta fa­cendo mercato in giro per l’Europa. Il club turco nei giorni scorsi ha presentato un’of­ferta ufficiale per Fernando Muslera, che ha detto no al rinnovo del contratto con la Lazio e si avvia verso la scadenza del contratto. I turchi possono riempirlo di soldi, è ancora molto difficile che l’uruguaiano accetti un trasferimento a Istanbul, Fatih Terim lo sta corteggiando con grande insistenza e un pic­colo spiraglio anche il manager Fonseca adesso lo apre. Per la società biancoceleste sarebbe conveniente organizzare uno scam­bio tra Cana e Muslera, ma il centrocampista albanese era e resta un obiettivo della Lazio indipendentemente dal destino del portiereuruguaiano, su cui sono in molti a giurare che aspetterà di liberarsi a parametro zero. […]

URUGUAIANO –Nel Monaco, appena retroces­so nella serie B francese, c’è qualche pezzo pregiato da provare a prendere. Uno su tut­ti: Cedric Mongongu, classe ‘89, difensore centrale di origine congolese e con passapor­to francese, un metro e 90 d’altezza. Ma in di­fesa il primo obiettivo resta Sokratis Papastathopoulos, promesso da Preziosi a Lotito. Prima, però, c’è da convince­re il greco a lasciare il Milan. Decisivo l’incontro imminen­te tra Galliani e il Genoa. Ma la pista giusta da seguire per il blitz monegasco di ieri po­trebbe essere collegata a Ma­tias Aguirregaray, classe ‘89, ventuno anni compiuti il pri­mo aprile, trattato a lungo da Caliendo con l’Inter. Era sta­to seguito a lungo dai dirigen­ti nerazzurri che cercavano un erede di Maicon. E’ nato in Brasile a Porto Alegre, è cre­sciuto in Uruguay, è stato lan­ciato dal Penarol. E negli ultimi mesi è rima­sto parcheggiato nel Terrassa, un club spa­gnolo, in attesa di essere sistemato. Per sbar­care in Europa ha rinunciato anche a gioca­re la Coppa Libertadores. Gioca sulla fascia destra, possiede dribbling e cross. […]

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.