AVVERSARIA. C’è l’Hellas Verona di Pazzini per ripartire dopo il ko contro il Napoli

AVVERSARIA HELLAS VERONA CAMPIONATO LAZIO – Archiviata la sfortunata sconfitta contro il Napoli è di nuovo tempo di campionato per la Lazio, che domenica alle 15 è ospite dell’Hellas Verona. Una gara sulla carta alla portata della squadra di Simone Inzaghi, che deve però fare i conti con le innumerovili assenze in difesa. Di contro, però, c’è il peggior attacco del campionato: 1 gol realizzato, per di più su rigore, in cinque giornate per la formazione scaligera.

L’ALLENATOREFabio Pecchia sta vivendo sulla panchina dell’Hellas Verona la sua prima esperienza da allenatore in Serie A, dopo essere stato il vice di Benitez al Napoli, al Newcastle United e soprattutto al Real Madrid. Lo scorso anno ha centrato il suo primo successo da tecnico, arrivando alle spalle della Spal nel campionato di Serie B e centrando la promozione. Da calciatore Pecchia ha avuto un’ottima carriera, che lo ha visto protagonista in A con le maglie di Napoli, Sampdoria, Bologna, Siena e Juventus, con la quale ha vinto 1 Scudetto ed 1 Supercoppa italiana. Per lui anche l’oro europeo nella storica finale in Spagna della Nazionale Under 21 di Cesare Maldini, vinta ai rigori contro i padroni di casa.

GIOCATORI CHIAVEGiampaolo Pazzini è il capitano ed il giocatore più rappresentativo dell’Hellas Verona. A lui sono legati anche piacevoli ricordi per i tifosi della Lazio visto che, con una doppietta ai tempi della Sampdoria, impedì alla Roma di Ranieri di vincere lo Scudetto. In cerca di rilancio c’è Alessio Cerci dopo le stagioni cupe di Madrid, mentre sarà a Verona fino a gennaio Martin Caceres, acquistato dalla Lazio solo per il 2018.

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Consueto 4-3-3 per Pecchia, che dovrebbe effettuare solo due cambi rispetto allo 0-0 contro la Sampdoria. Souprayen dovrebbe prendere il posto del giovane Bearzotti in difesa, mentre in mediana ritorna Buchel per Fossati. Cerci partirà dalla panchina: ballottaggio Pazzini-Kean per completare il tridente con Verde e Valoti.

PROBABILE FORMAZIONE – (4-3-3) 1 Nicolas; 2 Romulo, 12 Caracciolo, 75 Heurtaux, 69 Souprayen; 5 Zuculini, 24 Bessa, 77 Buchel; 27 Valoti, 11 Pazzini, 7 Verde.

Marco Di Federico

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.