LIVORNO-LAZIO, IL FACCIA A FACCIA
A quattro partite dal termine della stagione ogni partita, anche se non è uno scontro diretto, diventa una sfida decisiva. Domenica allo stadio ‘Picchi’ di Livorno, Livorno e LAZIO non possono fare altro che provare a portare a casa un solo risultato: la vittoria. Non sono ammessi passi falsi per ambedue le squadre: gli amaranto distano 3 punti dall’obiettivo salvezza, i biancocelesti sono due gradini sotto le pretendenti per l’Europa League. Ci si aspetta una gara tirata e nervosa anche a causa dei rapporti non idilliaci tra le due tifoserie. A rendere ancora più acceso e affascinante il match c’è anche il derby a centrocampo tra il “romanista” Leandro Greco e il lazialissimo Cristian Ledesma.

LEDESMA VS GRECO, derby a centrocampo
Mediana a tre, a quattro o a cinque per i due giocatori non fa differenza: LEDESMA deve essere il regista, il vertice basso, la catapulta dalla quale lanciare gli attacchi della Lazio. Il suo ruolo è chiaro: ricucire gli strappi, recuperare palla e far ripartire la squadra con le sue giocate centrali o sugli esterni. Il suo lavoro parte dal momento in cui la palla è tra i piedi degli avversari e finisce solo quando arriva in area di rigore perché non ha nelle sue corde l’inserimento da dietro. Dote che, invece, è parte del bagaglio tecnico di GRECO. Il suo ruolo principale è quello di interno di centrocampo, ma tra le sue qualità annovera una grande adattabilità figlia della sua disciplina tattica. È un giocatore prezioso per il centrocampo che fa della grinta e del dinamismo le sue principali armi. In carriera non si è  mai “concesso” più di un gol a stagione, proprio quest’anno però ha trovato la via della porta per 4 volte seguendo le indicazioni degli allenatori che lo hanno fatto lavorare molto proprio sugli inserimenti e sulle conclusioni. Sarà quindi compito del dirimpettaio biancoceleste avere un occhio di riguardo per l’avversario dal cuore giallorosso, sarà Ledesma a dover lavorare in fase difensiva per limitare i suoi inserimenti. E il giocatore amaranto dovrà, a sua volta, lavorare con i tackle e il pressing sul portatore di palla della Lazio per spegnere la luce del gioco della squadra di Reja. Una sfida che su preannuncia scintillante perché la vivranno come un derby.

Cristian Daniel Ledesma
Nato a Buenos Aires il 24 settembre 1982 Ledesma muove i suoi primi passi nelle giovanili del Boca Juniors, squadra con la quale non riesca mai ad esordire perché nel 2001 Panteleo Corvino, allora direttore sportivo del Lecce, lo porta in Salento. Il suo esordio in Serie A avviene il 10 marzo 2002 nella sconfitta contro l’Atalanta per 2-1, stagione chiusa con la retrocessione. L’anno successivo diventa titolare inamovibile del Lecce guidato da Delio Rossi e risale subito in A. Rimane in Puglia fino al 2006 mettendo assieme 126 presenze e 4 gol. Dal 2006-07 veste la maglia della LAZIO e diventa subito fondamentale per gli schemi di gioco della squadra, come lo è ora. In totale con la Lazio mette assieme 296 partite, condite da 13 gol e 37 assist. In stagione,  per lui 30 presenze complessive e quattro assist, l’ultimo messo a segno contro il Napoli.

Leandro Greco
Nato a Roma il 19 Luglio 1986 muove i suoi primi passi nelle giovanili giallorosse. Nel 2004 va in prestito all’Astrea in D, poi rientra nella capitale. Dopo una lunga convalescenza per una malattia sistemica, conquista da capitano il campionato primavera con la Roma e trova anche l’esordio in A l’8 maggio 2005. Dopo una stagione ai margini della prima squadra, passa al Verona dove gioca per 2 anni. Il rientro a Roma è breve ed a Gennaio 2009 passa in prestito al Pisa. L’annata successiva lo cede spesso in Tribuna e allora riparte in prestito a Piacenza a gennaio. Torna a Trigoria e trova anche la sua prima rete con la casacca giallorossa in Champions League. Rimane nella capitale fino a luglio 2012 quando viene acquistato dall’Olympiakos.  A luglio 2013 il ritorno in Italia al Livorno: per lui un totale di 30 partite, 4 gol e 2 assist.

Carmine Errico
Twitter: @carmineerrico

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.