INTER LAZIO CONFERENZA INZAGHI – Domenica sera, la Lazio scenderà in campo contro l’Inter nel posticipo della 29esima giornata. Il tecnico biancoceleste Inzaghi, è intervenuto in conferenza stampa alle 13:45, per presentare il match.

INTER LAZIO – “Sarà una partita molto importante per la classifica, per la prestazione e per il momento. Avremo altre 10 partite ma domani è molto importante. Ci vorrà una delle migliori Lazio, dobbiamo dare continuità alle ultime prestazioni e tenere in mente la partita che abbiamo fatto in Coppa Italia. Domani dovremo fare una grande partita. Icardi dal 1′? Ho pensato alla mia squadra e non all’Inter. Spalletti è un grandissimo allenatore e farà le sue valutazioni”.

LAZIO – “Abbiamo dimostrato che ce la siamo sempre giocata con tutti. Nel girone d’andata avevamo problemi negli scontri diretti ma siamo sempre stati all’altezza e ce la siamo giocata con squadre costituite meglio sulla carta”.

SINGOLI – “Sabato con la Primavera si è infortunato Radu. Leiva sta meglio. Il difensore non ci sarà, speriamo in mercoledì. Patric ha avuto la febbre, difficilmente ci sarà. Pedro Neto è tornato con un risentimento. Marusic è andato discretamente ieri e oggi ma è da valutare”.

FORMAZIONE – “Accanto a Immobile ci sarà Correa o Caicedo”.

IMMOBILE – “Ciro è carico, sereno e propositivo. Si è allenato bene. Per quanto riguarda le critiche lui lo sa, un attaccante se non segna viene criticato. Ci può essere qualche critica ma ha 29 anni e sa gestirle. Saprà pensare bene a quali critiche ascoltare”.

KEITA – “Lo conosciamo bene, è un giocatore di grandissima qualità che può giocare da punta o esterno. Domani dovrebbe giocare come centravanti. Lo rivedrò con piacere come Candreva e De Vrij. Indipendentemente da chi gioca, dobbiamo giocare con l’atteggiamento giusto”.

DE VRIJ – “Ha saltato tutt’e tre le sfide con la Lazio? È un gioco del destino, sicuramente dispiace anche a lui, gli sarebbe piaciuto confrontarsi con la sua ex squadra”.

CHAMPIONS – “Dobbiamo dare continuità alle ultime prestazioni, anche se siamo in ritardo in classifica a causa dei mesi di gennaio e febbraio. I Nazionali stanno bene, a parte Pedro Neto. Dobbiamo dare continuità ai risultati. Terzo posto? Nel calcio è tutto aperto, ci sono squadre a nostro ridosso come Atalanta, Torino e Sampdoria che lottano. Quelle più in alto in classifica perderanno qualche punto e sarà tutto aperto fino alla fine”.

ROSA – “La Lazio è fortissima, ma probabilmente alla vigilia del campionato l’Inter era anti-Juve, ma di anti-Juve non ce ne sono per merito loro”.

WALLACE – “Sta meglio. Era disponibile con il Parma, domani dovrò scegliere. Nel centro-destra Patric non lo rischierò e dovrò scegliere tra Wallace e Ramos”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.