MANCINI – Roberto Mancini, ct della Nazionale Italiana ed ex biancoceleste, è intervenuto a margine del premio Beppe Viola per parlare dell’addio di De Rossi, del futuro dell’Italia e del modello Atalanta.

DE ROSSI – “E’ un grande dispiace. E’ sempre un giorno triste quando un giocatore che si lega per tutta la vita ad una maglia, che è una cosa particolarissima, lascia il calcio. Quando era al City ho chiesto a Daniele di venire in Premier, avrebbe migliorato la nostra rosa ma lui aveva la maglia della Roma attaccata addosso”

ZANIOLO – “Tecnicamente alla Nazionale può dare tanto, in appena 8 mesi è venuto fuori, ha qualità enormi da deve migliorare tanto. Ha fatto soltanto 30 partite in Serie A, quando ne avrà fatte 150 cambieranno le cose. Devo imparare a gestire la partita e rimanere sempre con la testa attaccata al corpo, dipenderà tutto da lui.”

ATALANTA – “Stimo molto Percassi, credo che la sua passione sia alla base di tutto. E’ un gruppo di giovani e spesso italiani, è una bella realtà”

14 MAGGIO SCUDETTO – “Sinceramente non lo ricordavo, poi mi hanno anche detto che è la data in cui abbiamo riportato la FA Cup a Manchester dopo 40 anni, insomma…è una bella giornata”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.