COLONNESE: “Per il terzo posto LAZIO e NAPOLI sono favorite, ieri grande vittoria”

NOTIZIE LAZIO – La Lazio è volata in semifinale di TimCup dopo aver battuto il Milan a ‘San Siro’. Lazio Style Radio 89.3 ha contattato Francesco Colonnese, ex difensore biancoceleste, per commentare la sfida di ieri e il momento dei ragazzi di Pioli.

Su Milan-Lazio

“Non c’era tanta gente, la Lazio ha fatto una grande partita. Si è difesa con ordine e ha avuto occasioni per raddoppiare. I giocatori si sono dimostrati importanti, Novaretti ha comandato bene la difesa. Squadra compatta in tutti i reparti. Complimenti alla Lazio e Pioli. Può dire la sua per il terzo posto e in Coppa Italia”.

Sulle seconde linee.

“E’ una squadra in cui anche chi gioca meno ha voglia di mettersi in mostra. C’è voglia di mostrare di poter essere titolari. Le grandi squadre devono cercare di consolidarsi. Chi gioca poco mette pressione ai titolari. In questo momento la squadra sembra perfetta. Da un po’ di partite la Lazio sta mostrando continuità. Quando recupererà tutti la squadra potrà lottare in tutte le competizioni”.

Sulla coppia Klose-Keita.

“Quando si rimane in 10 ci deve essere la volontà di conseguire il risultato, era importante non prendere gol. C’è stato un impegno doppio, gli attaccanti hanno aiutato la squadra. Ieri vedere la Lazio giocare in 10 è stato bello, gli spazi erano coperti bene”.

Sulla lotta per il terzo posto.

“Ad oggi la Lazio e il Napoli sono un tantino superiori alle altre, per organico e qualità di gioco. La Fiorentina è molto alterna, la Sampdoria sta facendo oltre il limite, ha comprato bene e per il futuro potrebbe continuare. Inter e Milan le vedo molto staccate, anche se stanno comprando. Il distacco ci sta, non hanno continuità di gioco. Il Napoli ha avuto qualche vantaggio dal punto di vista arbitrale”.

Sul mercato in attacco.

“Secondo me l’attaccante migliore per la Lazio è Bergessio, potrebbe essere ottimo. E’ un giocatore utile dal punto di vista tattico. Lo vedo un’alternativa valida”.

Su Mauricio e i colpi per il futuro. 

“Fa bene a pensare al futuro, la Lazio sta facendo bene anche dal punto di vista delle scelte dei giocatori”.

Sul campionato.

“Nel calcio conta il risultato, il Milan non li sta trovando. Il tifoso cerca di difendere il blasone e vuole che la società compri giocatori di valore. Il Milan e l’Inter stanno giocando al di sotto delle aspettative. Vedere questi grandi club lontani dalla vetta dispiace. La colpa non è sempre degli allenatori. Inzaghi non sta facendo benissimo, forse poteva fare qualcosa in più. In passato Seedorf è stato attaccato per molto meno, per costruire le squadre ci vuole tempo”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.