NAPOLI-LAZIO. Pioli: “Comunque vada la nostra è una grande stagione. Domani non andremo allo sbaraglio”

NOTIZIE LAZIO – Al San Paolo per coronare una stagione straordinaria: la Lazio si gioca il terzo posto col Napoli. Piazzamento che vorrebbe dire qualificazione ai prossimi preliminari di Champions League. Per presentare la sfida di domani sera, mister Stefano Pioli prende la parola in conferenza stampa oggi, 30 maggio, alle ore 15:45, presso il Centro Sportivo di Formello.

Come sta la squadra?
“Abbiamo preso una bella botta in Coppa Italia. Il giorno dopo alla squadra ho detto che dobbiamo scegliere se reagire o continuare nella delusione. Giovedì siamo andati in ritiro con un allenamento a porte aperte fra dei tifosi meravigliosi. Tutto questo, oltre alle qualità del gruppo, ha reso la squadra pronta per domani”.

Che Lazio ci sarà domani?
“Una Lazio attenta e vogliosa, consapevole sia delle proprie qualità, sia di avere di fronte una squadra forte ma con dei punti deboli. Ogni pallone sarà decisivo”.

Due risultati su tre a favore: è sbagliato pensare al pareggio?
“Dobbiamo andare in campo con la determinazione giusta per dare il massimo delle nostre qualità in campo. Siamo pronti. Giocheremo da Lazio. Non andremo allo sbaraglio, ma giocheremo facendo la partita”.

La formazione?
“Scelgo valutando l’aspetto tecnico, tattico e fisico. Ho qualche dubbio su Biglia e Klose che hanno qualche problemino. Domani deciderò in base alle nostre necessità, ma sarà la formazione migliore per le nostre caratteristiche e quelle dei nostri avversari”.

Il terzo posto sarebbe un piccolo miracolo sportivo?
“A me non piace mettere il carro davanti ai buoi. Domani si deciderà la nostra stagione. Nessuno però dovrà parlare di flop o delusione per il nostro campionato. Difenderò la mia squadra fino alla fine. Siamo in una posizione di classifica che per bilanci e introiti non compete a noi, ma ad altri club. Abbiamo guadagnato una finale di Coppa Italia e di giocarci la Supercoppa. Lo scorso anno avevamo 40 punti dalla Juve, 30 dalla Roma e 20 dal Napoli. Oggi non è più così: vogliamo il massimo, cioè arrivare al terzo posto”.

Comunque andrà a Napoli sarà stata una grande stagione?
“Ho risposto prima, credo che abbiamo fatto tanti. Abbiamo commesso degli errori, ma cercheremo di imparare anche da quelli”.

Chi merita il terzo posto fra Napoli e Lazio?
“Lo decideremo domani sera. Non serve parlarne ora. Conosco la risposta dei miei ragazzi a questa domanda ed è ciò che importa”.

Il rapporto coi tifosi?
“Quello che abbiamo fatto non è solo merito mio, ma di tutta la squadra e dello staff. Riportare tifosi all’Olimpico era uno dei nostri obiettivi. Sono state gettate le basi per la Lazio del futuro. Questo è un organico importante, con dei valori che devono consolidarsi ed essere migliorati. Questo è solo l’inizio”.

Quanto è servito il ritiro?
Il ritiro aveva un obiettivo: stare insieme e recuperare le energie. Abbiamo fatto 10 giorni a mille all’ora a livello fisico e mentale. Questi giorni ci sono serviti per lavorare, mangiare e dormire bene. I giocatori sanno questo”.

Che Napoli mi aspetto domani dopo l’addio di Benitez?
“Al massimo. Domani si affronteranno due grandi squadre che proveranno fino alla fine a fare risultato”.

Domani una Lazio simile a quella contro la Juventus?
“In Coppa abbiamo avuto l’atteggiamento giusto, chiudendo gli spazi e ripartendo. Domani dovremo fare lo stesso contro una squadra che crea tanto ma che concede anche tanto”.

L’uomo Pioli come aspetta la partita di domani?
“Con grande concentrazione, con la consapevolezza che abbiamo fatto tutto per prepararci nel modo migliore possibile”. 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.