Il mental coach Corapi: “La comunicazione risolve tutto. Ritiro riflessivo? Diverso dal punitivo perchè…”

CORAPI LAZIO INTERVISTA – Il mental coach Sandro Corapi, esperto nella gestione di calciatori e gruppi, conosce l’ambiente biancoceleste da anni. Proprio lui ha parlato del momento della Lazio sulle colonne del Corriere dello Sport. “La comunicazione è il solvente universale di tutte le diatribe.  Se c’è malessere, dentro una persona, si sposta il focus, aumenta la demotivazione, si fa il minimo sindacale. Serve un rapporto ematico tra allenatore e giocatore”.

RITIRO RIFLESSIVO – “I ritiri sono punitivi, preventivi, motivazionali. Il punitivo scatta quando mancano completamente i risultati per un lungo periodo di tempo e si vuole capire il perché. Il ritiro preventivo è quando i risultati non sono in linea con gli obiettivi pressati da parte dell’allenatore o della società, quando ci sono alti e bassi e si vuole eliminarli, si cerca di capire perché. Il ritiro è motivazionale quando si vuole raggiungere il livello di forma mentale”



Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.