LA MOVIOLA. Orsato non sanziona la trattenuta su Marusic: fiscale con i gialli per proteste

MOVIOLA EMPOLI LAZIO – Il neo-promosso Empoli contro la Lazio, una delle squadre meglio organizzate della scorsa stagione: è questo il match andato in scena al Castellani alle 18:00. La gara, diretta dall’arbitro Orsato, è terminata 0-1 con gol di Parolo. Questi gli episodi salienti per quanto riguarda la moviola.

PRIMO TEMPO

7′ – Silvestre perde Immobile, diretto verso la porta avversaria, lo ferma con una gomitata e viene ammonito.

21′ – Leiva a centrocampo ferma Acquah con una spallata evidente: punizione per l’Empoli.

30′ – Caputo mette la palla in rete su assist di Krunic, ma è in posizione di fuorigioco: gol correttamente annullato.

33′ – Bennacer viene ammonito da Orsato per essere entrato in modo violento su Lucas Leiva.

42′ – Giallo anche per Marco Parolo, che secondo Orsato avrebbe fermato irregolarmente Acquah.

44′ – Luis Alberto su calcio d’angolo prova a metterla dentro, ma la palla viene deviata da Rasmussen. Lo spagnolo reclama un tocco di mano, ma il braccio era attaccato al corpo.

SECONDO TEMPO 

19′ – Capezzi commette un brutto fallo su Immobile: solo punizione per la Lazio.

23′ – Buona imbucata per Immobile, ma il guardalinee fischia il fuorigioco: l’attaccante era oltre la linea per pochissimi centimetri.

25′ – Acerbi recupera su La Gumina in area di rigore, mandando la palla fuori: Orsato non fischia l’angolo, ma l’ultimo tocco sembrava del difensore biancoceleste.

35′ – Durmisi viene trattenuto da Di Lorenzo mentre è intento a dirigersi verso la porta: Orsato non sanziona l’avversario, ma estrae il cartellino nei confronti del biancoceleste per le proteste. Decisione eccessiva, considerando anche che il fallo del toscano sembrava esserci.

37′ – Trattenuta di Traoré su Marusic: invece di concedere il calcio di punizione, Orsato ammonisce il biancoceleste per proteste.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.