PRIMAVERA. Bonacina: “Dobbiamo migliorare”. Scaffidi: “Il mito è Chinaglia, felice per il gol”

PRIMAVERA BONACINA SCAFFIFDI – Ai microfoni del canale biancoceleste è intervenuto mister Bonacina che ha parlato del match e del risultato. “Dobbiamo ancora migliorare. Siamo soddisfatti soprattutto del secondo tempo, meno del primo. Troppi errori tecnici e tattici. Sotto l’aspetto caratteriale è stato un bel segnale, voglio che i ragazzi trovino fiducia nelle proprie possibilità. Ho chiesto più determinazione alla fine del primo tempo, più voglia di vincere la gara. Dobbiamo migliorare dal punto di vista della mentalità, ancora noto un certo timore in loro. I risultati sicuramente aiutano, quindi sono fiducioso. Difesa a 3? Oggi con questo modulo non siamo andati male, sapevo che il Benevento avrebbe pressato e proposto un buon calcio, quindi ho preferito 3 uomini in mezzo al campo e 3 dietro, per poi spingere sugli esterni. Scaffidi è un’arma in più, ha dimostrato di sapersi muovere in area, anche se deve ancora migliorare tanto. Ha avuto due palle per fare gol e le ha sbagliate, ma poi ha recuperato segnando sul finale”, ha commentato.

CAMPIONATO – “Abbiamo iniziato bene questo campionato, ma non significa nulla. Bisogna migliorare sotto l’aspetto fisico e tecnico, cercare di costruire e finalizzare meglio. Sono contento della fase difensiva, togliendo la partita strana con il Palermo. Non andare sotto è fondamentale, poi un gol si può fare sempre. Con l’Ascoli? Presto per parlare di sfide ad alta classifica, ma è una squadra ottima e sta dimostrando di essere in gran forma. Le ha vinte tutte, sarà uno scontro da preparare con attenzione. Giocare in modo così spezzettato, con queste pause, non aiuta a trovare i ritmi giusti”.

SCAFFIDI – “Sono contento del gol, ho ripagato la fiducia del mister. Spero di continuare così, sono sempre pronto anche quando entro dalla panchina. Ovviamente spero di partire titolare, ma l’importante è dare il massimo. Vittoria fondamentale, anche per cancellare la brutta sconfitta con il Palermo. Abbiamo lavorato tanto durante la settimana, quindi siamo felici. Il gruppo quest’anno è molto unito, è fondamentale per fare bene. Il mio obiettivo è arrivare minimo in doppia cifra. La squadra più difficile da affrontare non c’è, ogni rosa ha il suo valore e dobbiamo dare il massimo per vincere. A chi mi ispiro? Giorgio Chinaglia, ho visto molti video di questo grande giocatore, lo prendo come esempio”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.