CORRIERE DELLO SPORT. E con Diakitè scatta anche la corsa ai rinnovi

Pubblicato 
lunedì, 02/01/2012
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: 2 minuti

CORRIERE DELLO SPORT. E con Diakitè scatta anche la corsa ai rinnovi

La Lazio dovrà parlare con alcuni giocatori per decidere cosa fare del futuro

(getty images)

ROMA - Scottato dal caso Pandev, Lotito s’è portato avanti con il lavoro e ha cercato di non ripetere gli errori del passato. Rinnovando il contratto, Ledesma ha dimostrato quanto ci tenesse alla Lazio, che aveva ormai perso un altro cartellino importante e un giocatore di fatto insostituibile, come riporta Il Corriere dello Sport.

A giugno scorso la Lazio ha trovato anche l’intesa con Stefan Radu, che ha rinnovato sino al 2016. Il prossimo obiettivo del presidente e del ds Tare è quello di blindare il futuro di Modibo Diakitè, finalmente esploso e ormai quasi titolare. Ha convinto Reja, sta giocando con continuità e crescendo accanto a Dias. Il suo contratto scadrà tra un anno e mezzo, il 30 giugno 2013. Il difensore francese ha manifestato l’intenzione di restare alla Lazio. La società, già durante il ritiro di Auronzo di Cadore della scorsa estate, aveva avviato i colloqui, facendo capire al giocatore quanto lo ritiene importante nel progetto del futuro.

Durante l’autunno Lotito e Brocchi si sono stretti la mano, sancendo di fatto il prolungamento del contratto di un anno. L’ex centrocampista del Milan ha dimostrato di essere ancora un giocatore importante e concluderà la carriera alla Lazio nel giugno 2013, tra un anno e mezzo. Stessa scadenza per Guglielmo Stendardo, che da qualche settimana sta parlando con la società attraverso Alessandro Moggi, il suo procuratore.

Qualche difficoltà, invece, potrebbe nascere con Alvaro Gonzalez: l’uruguaiano era arrivato nell’estate 2010 nel quadro dell’operazione collegata al rinnovo di Muslera, saltato dodici mesi più tardi. Il suo è tra gli stipendi più bassi dell’intera rosa biancoceleste. Gonzalez, che ha firmato sino al 2015, ora vorrebbe un adeguamento dell’ingaggio. Certo il connubio con Fonseca, lo stesso manager di Muslera, non lo favorisce.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram