NOTIZIE LAZIO – Intervenuto sulle frequenze di Radio Olympia, Diego Tavano, agente di due giovani prospetti biancocelesti come Lorenzo Pace e Joseph Minala, si sofferma ad analizzare il loro futuro. Queste le sue parole:

Sul percorso della Primavera
“Quello della Primavera biancoceleste è un lavoro iniziato da diversi anni prima con Bollini poi con Inzaghi. Investimenti sempre importanti, frutto di un lavoro meticoloso che ha portato a questi risultati. Molti sottovalutavano tutto ciò, Inzaghi mi sta impressionando oltremodo, ha qualcosa in più. Avere questa continuità di risultati dopo aver perso diversi ragazzi è incredibile”.

Su Pace
“Lorenzo è un giocatore di qualità e quantità. Ci è sempre, non molla mai un centimetro, è un centrocampista a cui si fa fatica a rinunciare. Ho avuto modo di confrontarmi con la dirigenza e l’allenatore, a breve parlerò con loro per discutere su alcune questioni. Al momento anche Rossi è legato alla mia agenzia, ma questo è un mondo particolare, ce lo siamo cresciuto, dobbiamo risolvere alcune questioni. Lorenzo deve pensare a far bene nel derby, fisicamente è un po’ penalizzato, ma ci sono giocatori con quella statura che hanno fatto una carriera importante. Legge bene le azioni, è impressionante la personalità che ha, sta ripagando la fiducia. Credo che la Lazio gli sarà riconoscente”.

Su Minala
“Su Joseph non possono non mancare le polemiche, negli ultimi due anni col discorso dell’età e poi con l’estromissione dal ritiro di Auronzo la scorsa estate. Spero possa trovare la completa serenità. E’ un ’96 può giocare tranquillamente col Bari Primavera, in Nazionale ha rimediato un problema alla caviglia, speriamo che oggi possa scendere in campo. E’ un giocatore completo con forza fisica e qualità. Una padronanza perfetta a livello tecnico, è una mezz’ala che sa inserirsi, si avvicina molto a Parolo. Si completerebbe benissimo con lui e Biglia. Ha fatto bene a Bari, facendo anche diversi gol, la porta la vede. A volte può rimanere a ridosso della porta, trova sempre la soluzione vincente. La sua è una situazione diversa da quella di Pace, il giusto percorso per Lorenzo è giocare altrove per acquisire maturità. Joseph credo sia pronto per stare in rosa, chi meglio del direttore potrà decidere. In caso troveremo alternative, in B abbiamo l’imbarazzo della scelta. Ma anche in Serie A non mancano le squadre. L’auspicio è di potersela giocare con la Lazio. Il suo futuro lo decideremo insieme ai dirigenti”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.