marchetti lazio catania saluta 25.09.13

RASSEGNA STAMPA SS LAZIO – Se è vero che quell’infausta uscita al San Paolo, che ha determinato il secondo gol dell’ARMENIA, potrebbe aver messo a rischio la sua convocazione al Mondiale, è anche vero che Federico MARCHETTI ha più volte dimostrato di sapersi rialzare e tornare più forte di prima. Come riporta La Gazzetta dello Sport (D.Stoppini), l’estremo difensore domenica tornerà nella sua Bergamo: all’Atleti Azzurri d’Italia giocava le partite con l’AlbinoLeffe, l’unica squadra a scommettere su di lui quando l’Italia intera non credeva potesse diventare un portiere vero. Che poi scommessa neanche tanto lo era: il club lombardo nell’estate 2006 pagò 500 euro (sì, cinquecento) per fargli fare il secondo ad Acerbis. Ma lì Marchetti ha acceso l’interruttore: ha perso chili e ha guadagnato in personalità, tanta, forse pure troppa. Quella ripartenza gli riuscì alla grande. Ora a Formello Marchetti ne progetta un’altra. Come? In silenzio. Ha letto e ascoltato le critiche piovutegli addosso dopo la gara con l’ARMENIA e ha risposto nel solo modo che conosce: prima seduta di allenamento con la LAZIO, due ora e mezza sul campo tanto che alla fine hanno quasi dovuto portarlo via, tanta era la voglia di sfogarsi.«Ha ricevuto critiche assurde e immeritate – ha detto ieri il suo compagno, in biancoceleste e in azzurro, CANDREVA -. Federico non è una garanzia, ma di più. Sono anni che non sbaglia una partita». Domani contro l’ATALANTA inizia una nuova scalata per MARCHETTI…

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.