Zampa: “Mi tremavano le gambe, ma è durato poco. Nel sorteggio non vorrrei i Manchester”

Zampa: “Mi tremavano le gambe, ma è durato poco. Nel sorteggio non vorrrei i Manchester”

Il centrocampista della Primavera si racconta ai microfoni di Lazio Style Radio dopo l’esordio con la maglia biancoceleste

 

Enrico Zampa, centrocampista classe ’92 della Primavera di mister Bollini, si è raccontato ai microfoni di Parla la Lazio sulle frequenze di Lazio Style Radio, ecco le sue parole.

Come è stato l’esordio con la prima squadra?

Ancora oggi non riesco a rendermene conto. E’ stato una bella emozione. Lo aspettavo da dieci anni perchè è dal 2001 che io e la mia famiglia facciamo sacrifici. Ringrazio tutti da Bollini a Reja che mi ha dato la possibilità di far vedere se sono pronto a questo calcio. Spero di averlo dimostrato. Mi tremavano le gambe e non me ne vergogno a dirlo, ma è stata unasensazione unica che auguro a tutti i miei compagni. La paura è passata dopo la prima azione quando sono entrato in campo e ho visto i campioni ho detto tra me devo fare del mio meglio. Sostituire Hernanes è stato meraviglioso. E’ un giocatore fantastico sia per doti tecniche e anche fuori dal campo ti da molti consigli. Mi da grande soddisfazione essere entrato al suo posto”.

Ora sei tornato con la Primavera, sabato c’è da ribaltare lo 0-2 in Coppa Italia con la Juventus, ci credete? 

“Sabato abbiamo una partita importante sappiamo che non è facile, ma cerchiamo di dare il massimo. Auguro tutto il bene del mondo ai miei compagni che sono amici anche fuori dal campo e non semplici compagni di squadra. Noi andiamo lì a giocarcela poi se  loro saranno più bravi pazienza. Dovremo essere determinati, cattivi poi se saranno più bravi pazienza. Andiamo col dente avvelenato perché la Coppa Italia è come il campionato e andare avanti da visibilità a tutti e potrebbe portare offerte importanti”.

Prima della partita con lo Sporting, il gruppo ci credeva?

” Il mister ha caricato a dovere tutti i ragazzi. Io ero convinto che avremmo portato a casa la paritta, Ora abbiamo i sedicesimi e speriamo che la squadra possa andare più avanti possibile”.

 Domani c’è il sorteggio per i sedicesimi di Europa League, tutti vogliono giocare con una delle due squadre di Manchester, lo vuoi anche tu?

Allora giocare con lo United o il City sarebbe una cosa fantastica perchè le reputo le squadre più forti del Mondo anche se sono uscite dalla Champions. Però sarebbe meglio affrontarle più avanti, le squadra sta bene e darà il massimo qualsiasi avversario le capiterà”.

 La reazione dei tuoi compagni oggi dopo l’esordio di ieri.

“I miei compagni mi hanno fatto tutti i complimenti anche i più piccoli si sono integrati benissimo. Oggi mi hanno fatto anche uno scherzo carino. Nella sala massaggi mi ha nno fatto trovare una scritta ZAMPA HA ESORDITO IN PRIMA SQUADRA, ILCALCIO è MORTO. Ci vogliamo bene e mi sono divertito molto”.

Ti aspettavi che la Primavera potesse andare così forte?

Si stiamo facendo una stagione importante. Sinceramente non mi aspettavo tutto questo. I giovani si sono integrati bene. Non è facile quando si arriva dagli Allievi affermarsi subito. Per esempio i primi due o tre mesi per me sono stati difficili poi mi sono integrato invece i ragazzi di quest’anno si sono inseriti subito.

 Chi ti ha stupito più di tutti?

Riccardo Serpieri mi ha stupito, è un ragazzo del ’94 serio umile che lavora e si impegna. E’ stato la rivelazione. Ma anche chi gioca di meno si impegna tantissimo.

E’stato più difficile giocare o essere intervistato? 

Ero teso in mixed zone, per me era la prima volta. Comunque sicuramente è stato più difficile affrontare la partita. Davanti alle telecamere ero emozionato, ma me la sono cavata.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.