Tempo di lettura: 2 minuti

FOCUS FACCIA A FACCIA MURIQI GERVINHO – Vincere per apparire e brillare, ancora una volta, tra le migliori otto d’Italia. Questo è l’obiettivo della Lazio di giovedì 21. I biancocelesti, per gli ottavi di Coppa Italia, ospiteranno il Parma di D’Aversa che non meno di due settimane fa ha accolto Inzaghi e i suoi al Tardini. Grazie alle reti di Luis Alberto e Felipe Caicedo. Questa volta il Panterone molto probabilmente non ci sarà e Simone punterà tutto su Muriqi. Per i gialloblù, come sempre presente Gervinho.

La rivalsa di Muriqi

Non bisogna temere i momenti difficili, perché il meglio viene da lì. A settembre Vedat Muriqi è arrivato a Roma con sogni e speranze ma la sua esperienza con la maglia biancoceleste non è iniziata come sperava. Tra infortuni e Covid-19, l’attaccante kosovaro non è riuscito ad esprime quel gioco di cui tanto si parlava. Tredici presenze con la Lazio e zero gol. Arrivare in un nuovo paese è difficile per tutti, chi più chi meno, ci sono sempre difficoltà da affrontare. I primi due mesi sono stati difficili: “Ora mi sento un po’ meglio, ma devo abituarmi all’Italia, imparare la lingua, adattarmi a una nuova cultura completamente diversa da quelle che ho conosciuto prima”- queste le parole di Vedat pochi mesi fa. Adesso il biancoceleste avrà novanta minuti a disposizione per far vedere chi è realmente Muriqi. Sarà una partita difficile ma, più dura è la battaglia, più dolce è la vittoria.

Gervinho il condottiero

Approda nel 2018 a Parma e dalla prima stagione conquista i cuori gialloblù. Gervinho nella prima stagione con gli Emiliani va a segno 11 volte in 30 presenze. Pericoloso con palla al piede e nell’uno contro uno, l’ivoriano è un’arma letale quando agisce. In rimessa o sulle ripartenze le difese avversarie devono stare sempre allerta quando c’è lui in campo. Lo scorso anno sembrava dovesse lasciare Parma ma, alla fine, è rimasto a guidare la squadra in un nuova stagione che non è partita nel migliore dei modi. Penultimi con 13 punti la squadra è alla ricerca di riscatto e D’Aversa si affida alla velocità e agli scatti dell’ex Roma. Gervinho è il condottiero del Parma da ormai tre anni e i tifosi sperano che possa fare la differenza in campo per passare gli ottavi di Coppa Italia, qualificandosi come una delle migliori otto d’Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.