Tempo di lettura: 2 minuti

LE PAGELLE DI PAOLO CERICOLA. Si salva solo l’attacco, disastro Reja.

Cisse e Klose ci provano, il centrocampo non regge, la difesa non va

Marchetti 5: Spesso in ritardo. Si vede che ha bisogno ancora di tempo ma la Lazio non ne ha. Insicuro.

Konko 6: Agisce sulla fascia con convinzione ed è ficcante in avanti. Convincente.

Biava 5: paga con un incisivo rotto una giornata storta. Lontano dalla scorsa stagione. Opaco.

dal 17′st Diakitè 5: voule strafare ma alcune volte non aiuta.

Dias 5: lontano parente del leader difensivo della passata stagione. Paga una coperta troppo corta. Misterioso.

Lulic 6: Lentamente si sta inserendo. Una delle poche note positive della giornata. Convincente.

Matuzalem 5: Stecca quando è chiamato a giocare da titolare. Non riesce a brillare ed è evanescente in appoggio.

Brocchi 6: Corre come un matto per salvare il salvabile. Vecchio?

Sculli 5.5: discreto primo tempo poi si spegne nella ripresa. Segna e non esulta per rispetto al suo passato ma nello stadio del suo presente è una stonatura.

Hernanes 4.5: Non gioca nel suo ruolo e non può fare il pendolo fra centrocampo ed attacco ma è il lontano giocatore della passata stagione.

12′st Ledesma 5: Milano, Vaslui, Genoa sono troppe in sette giorni. L’architetto non riesce nella solita manovra.

Cisse 6: Si batte come un leone nel primo tempo poi sembra rasseganto da ciò che gli gira intorno.

Klose 6: La sua classe è evidente ma il goal fallito di testa resta senza spiegazione. Non può sempre togliere le castagne dal fuoco.

All: Reja 4: Finisce fra i fischi e l’invito a dimettersi. Incomprensibile la battuta in sala stampa riferita al suo rapporto con la tifoseria. Forse aspettava applausi ? La coperta è corta. Hernanes così è sacrificato troppo, Cisse non può essere un’ala. Lo scorso anno dopo Genova cambiò modulo portando la squadra al 4-2-3-1. Un piccolo consiglio: 4-3-1-2, almeno da provare….

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.