Restiamo in contatto

INTERVISTE

Italia, Locatelli: “Giochiamo a Torino e vogliamo vincere per il ranking”

Pubblicato

il

lazionws-lazio-manuel-locatelli
Tempo di lettura: 2 minuti

ITALIA CONFERENZA STAMPA LOCATELLI – Direttamente da Coverciano, il centrocampista della Juventus e della Nazionale Italiana, Manuel Locatelli è intervenuto in conferenza stampa per rispondere alle domande dei cronisti presenti. Tanti i temi trattati dall’ex Sassuolo, dall’importanza della finalina di Nations League alla sconfitta con la Spagna.

La conferenza stampa di Locatelli

“Dispiace per la sconfitta, è un dispiacere per tutti. Prima o poi doveva succedere, può essere che torniamo a vincere già da domenica ma noi dobbiamo restare tranquilli e arrivare carichi al Mondiale. E’ stato un dispiacere perdere, è una competizione che avremmo voluto vincere ma ormai è andata. Ora dobbiamo vincere, anche per il Ranking. Che significato può avere la sconfitta? La striscia di risultati utili consecutivi non era un peso per noi. Quella pressione di essere imbattuti io non l’ho mai percepita”.

Sulla Spagna

“Sono forti, hanno questa linea di gioco fin dal settore giovanile. Se la gara si fosse messa diversamente, però, avremmo potuto dire la nostra perché siamo forti anche noi. Loro giocano così da tanto tempo. Noi l’abbiamo studiata bene ma sono stati determinanti gli episodi, siamo stati bravi nel secondo tempo anche a far gol, abbiamo dato una prova di cuore e carattere importante”.

Il dualismo con Tonali

“Lui è bravo, gli auguro il meglio. Per me abbiamo caratteristiche diverse, potremmo giocare insieme ma questo lo decide il ct Mancini“.

Sulle parole di Courtois

“Ognuno può dire quello che vuole. Giochiamo in casa, giochiamo a Torino e vogliamo vincerla, giochiamo anche per il Ranking“.

Su Belgio – Francia

“La partita l’ho vista ed è stata bellissima. La Francia è stata brava a riprenderla, sappiamo che giocatori ha il Belgio, De Bruyne e Lukaku fanno la differenza e sappiamo cosa dobbiamo temere per domenica”.

Sul tema razzismo

“Bisogna fare qualcosa subito. Si parla di razzismo da troppo tempo e non s’è mai fatto nulla. Noi come giocatori dobbiamo esporci ma bisogna soprattutto prendere decisioni drastiche e devono farlo le istituzioni. E’ una follia, i razzisti non dovrebbero più entrare negli stadi. Se domenica ci inginocchieremo? Seguiremo la stessa linea dell’Europeo, se si inginocchiano lo facciamo anche noi”.

LEGGI ANCHE: Le scuse di Bonucci dopo Italia – Spagna

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lazionews.eu è una testata giornalistica Iscritta al ROC Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 137 del 24-08-2017 Società editrice MANO WEB Srls P.IVA 13298571004 - Tutti i diritti riservati