Inzaghi: “La Lazio non è in crisi. Anderson? Non convocato perché…” (VIDEO)

Pubblicato il 9/210

NAPOLI LAZIO CONFERENZA STAMPA – Dopo la sconfitta subita in casa contro il Genoa, la Lazio è chiamata alla vittoria contro un nemico ostico, il Napoli di Sarri. I biancocelesti infatti sfideranno la prima forza del campionato sabato 10 febbraio alle 20.45 al San Paolo; il mister biancoceleste presenterà il match in conferenza dalla sala stampa del Centro Sportivo di Formello oggi, venerdì 9, alle ore 13:30.

LA CONFERENZA STAMPA

ANDERSON – “Sono state dette cose inesatte. Quando si perde una partita ci sono dei malumori. Felipe Anderson non è entrato come doveva entrare ma la sconfitta è colpa di tutti me compreso. Il Genoa ha fatto la partita, Felipe è un giocatore che ho sempre tutelato, in questo momento non è sereno ma sa cosa dovrà fare e quando lo farà ci farà vincere le partite. E’ un ragazzo molto sensibile, dovrà avere però un altro atteggiamento e quando sarà più sereno tornerà. Non sarà convocato per scelta tecnica”.

REAZIONE – “Io vorrei dire che è ripreso il campionato e abbiamo fatto 5 partite, a San Siro abbiamo perso per un gol di mano e poi abbiamo perso con il Genoa. E’ giusto analizzare ma da qui a dire una Lazio in crisi, ce ne passa. Ci ha rallentato nel percorso ma con molta lucidità sappiamo che andremo ad affrontare la prima in classifica e andremo a giocarci la nostra partita. Dovremo fare una partita sopra le righe, con ogni singolo che darà il 150%”.

NAPOLI – “Le aspettative si sono alzate, facendo un determinato percorso ci sta che se perdi delle partite c’è un po’ di allarmismo. Questa squadra ha già dimostrato di poter fare grandi cose, dovrà essere tranquilla contro la capolista. Cosa temo? Tutto. Giocano il miglior calcio in Europa, ha ottime individualità e un ottimo tecnico. All’andata sarebbe potuto andare diversamente, speriamo di avere stavolta tutti al 150%”

LUKAKU – “Aveva un leggero affaticamento ma sarà convocato, lasceremo qui Neto che giocherà con la Primavera”.

L’ANDATA – “Abbiamo analizzato anche la partita dell’andata. Nel primo tempo abbiamo chiuso in vantaggio poi ci sono stati infortuni, e poi tutto è cambiato. Eravamo in grande emergenza di uomini”.

I GOL SUBITI – “Sicuramente abbiamo analizzato queste situazioni, stiamo mettendo dei correttivi affinché non capitino più queste cose”.

DIFESA A 4 E CACERES – “Il modulo sarà sempre lo stesso, continueremo così. Caceres sta facendo molto bene, gli altri stanno bene e Luiz Felipe sta crescendo di giorno in giorno”.

GOL FATTI ed ASPETTATIVE – “Probabilmente avrei voluto incontrare un altro avversario domani, è giusto che le aspettative si siano alzate nei nostri confronti. Dopo una sconfitta si è parlato tanto, ho detto alla squadra di fare bene perché abbiamo abituato tutti a non perdere”.

NAPOLI O JUVE? – “Sono due squadre che hanno fatto qualcosa di incredibile, meglio di Real e Barcellona. Stanno tenendo un cammino incredibile, secondo me arriveranno appaiate e si vedrà alla fine chi vincerà la gara”.

BANTI – “E’ un arbitro con tanta esperienza che arbitrerà nel migliore dei modi”.

INDISPONIBILITA’ DI MERTENS – “Sarebbe un vantaggio se non avessero Mertens. Sicuramente ci creeranno tanti problemi ma ho visto la mia squadra che ha lavorato bene, ho preferito lasciarli un giorno a riposo e poi li ho visti molto motivati”.

NANI – “Sta bene, grandissimo professionista. Penso che se non dovesse giocare domani, lo farà a Bucarest”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.