Napoli, De Laurentiis stufo di aspettare Sarri. Tra le alternative c’è Inzaghi

NAPOLI DE LAURENTIIS SARRI – Dopo il match contro il Crotone, che conclude una stagione scintillante del Napoli, il presidente De Laurentiis si è espresso in questi termini nei confronti di Sarri:”Il tempo è già scaduto”. Il numero uno del Napoli non ha gradito le indecisioni del suo allenatore e ha fissato una scadenza di 48 ore. “Vorrei avere la percezione di potermi ripetere”, queste le parole del tecnico. I dubbi riguardano soprattutto il progetto tecnico relativo alla prossima stagione. Ecco perché le parole sembrano quasi un addio. “Non mi dispiacerebbe un’esperienza all’estero”, ha continuato. Lo Zenit San Pietroburgo, al momento, è l’unico club pronto a pagare  la clausola rescissoria di 8 milioni di euro, ma Sarri non è molto convinto. Gli piacerebbe, invece, un’esperienza al Chelsea che però non ha ancora preso decisioni ufficiali in merito al futuro di Antonio Conte. Ma il presidente non può attendere oltre.

I POSSIBILI SOSTITUTI. La tentazione più intrigante riguarda di sicuro Carlo Ancelotti che è attualmente in Italia per l’addio al calcio di Andrea Pirlo. Oggi non è stato registrato alcun incontro con De Laurentiis, ma un contatto potrebbe esserci nelle prossime ore. L’altra possibilità è quella di Unai Emery: un incontro tra i due era già avvenuto nel 2015, dopo l’addio di Benitez. Ma il patron azzurro guarda anche in Italia, dove l’ipotesi Marco Giampaolo resta sempre in piedi. Si valuta però, come riporta Il Messaggero, anche l’evolversi del rapporto tra Simone Inzaghi e la Lazio: in caso di qualche crepa, De Laurentiis è pronto ad approfittarne.

G.D.M.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.