Viviano: “Buona partita contro una Lazio fortissima, ma sul gol c’è un fallo netto ai miei danni”

INTERVISTE SAMP-LAZIO – Il gol di Gentiletti che ha deciso il match potrebbe essere stato viziato da un fallo ai suoi danni da parte di Miro Klose. Emiliano Viviano reclama, ma poi guarda avanti, al fischio finale della sconfitta interna con la Lazio.

VIVIANO IN ZONA MISTA

“Sono stato trattenuto. Lì per lì ho avuto la sensazione di essere bloccato, poi ho rivisto le immagini ed era abbastanza netto. Purtroppo a volte succede: non c’è nulla da fare se non andare avanti. Si fa presto a fare valutazioni dopo un risultato negativo, ma oggi abbiamo fatto una buona partita contro una squadra fortissima come la Lazio. Abbiamo sfiorato il vantaggio e subito gol su un’azione irregolare: se ci fossimo portati avanti, la gara sarebbe cambiata. Se c’è una botta da assorbire? Assolutamente no, abbiamo ancora un vantaggio in classifica. E se la situazione rimane così, è ancora tutto nelle nostre mani”.

VIVIANO A SKY SPORT

“Io protesto quando è il caso,  sul momento mi è stato detto che non era fallo. Io guardavo il pallone, per me poteva essere anche un mio compagno di squadra. Mi ero accorto della trattenuta ma comunque questa non sarebbe una giustificazione. Noi come Samp cerchiamo di non parlare di arbitri però nelle ultime partite in casa gli episodi hanno deciso le partite, un po’ dispiace ma non stiamo qui a dire che abbiamo perso per questo. Vincendo oggi avevi un piede e mezzo in Europa”.

VIVIANO A RAI SPORT

“Dispiace aver sbagliato tanto. Sul gol della Lazio c’è fallo su di me ed è netto. Ho avuto subito la sensazione di essere stato trattenuto. Peccato perché gli episodi a volte, come oggi, decidono le partite. Chiediamo solo che venga rispettato il nostro percorso. Nelle ultime partite casalinghe ci sono stati negati due rigori netti, ma il calcio è così. Speriamo che la fortuna giri dalla nostra parte”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.