Ad un punto dalla gloria, ma le statistiche non sorridono a Pioli. E attenzione allo "spauracchio" Higuain

Pubblicato 
sabato, 30/05/2015
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: 2 minuti

NUMERI E CURIOSITA' - Un solo, singolo, punto separa la Lazio dalla tanta agognata Champions. Competizione che manca ormai da troppo a Formello e che è sempre sfumata ad un passo dal traguardo in alcune delle ultime stagioni. La speranza di tutta la piazza biancoceleste è che stavolta la storia non si ripeta, anche se le statistiche della truppa di Pioli non sono propriamente confortanti: in Europa solamente Real Madrid, Augsburg e Tolosa (0) hanno pareggiato meno gare esterne della Lazio (una sola: la sfida col Chievo dello scorso 29 novembre, ndr). Eppure il risultato più frequente nei 60 precedenti scontri al San Paolo tra Napoli e Lazio è proprio lo 0-0: un pareggio a reti bianche che verrebbe accolto a Formello come una vittoria.

GOL A GRAPPOLI - Anche in questo caso, però, i numeri stagionali delle due formazioni sembrano scongiurare questa tesi: come mette in evidenza Lazio Page, davanti ai propri tifosi gli azzurri hanno quasi sempre trovato la via della rete (il 94% delle volte: praticamente hanno steccato solamente nella gara di esordio casalinga col Chievo). Non a caso è la squadra che segna il maggior numero di gol in casa (dove è imbattuto da nove gare): una media di 2,4 a partita. Numeri che fanno paura, ma anche gli uomini di Benitez dovranno fare particolare attenzione agli avanti biancocelesti: la Lazio, infatti, ha segnato almeno un gol nell’83% delle trasferte giocate. Un pari a reti bianche, quindi, appare solamente un lontano miraggio...

INCUBO HIGUAIN - Neanche a dirlo, il pericolo numero uno per la retroguardia laziale ha un nome e un cognome ben definito: Gonzalo Higuain. La Lazio, in termini di media-gol, è la terza formazione più bucata dal 'Pipita': 7 gol in 8 partite. Praticamente un incubo per la difesa capitolina. Score decisamente agli antipodi per il dirimpettaio Miro Klose, che in due precedenti non è mai riuscito a centrare la vittoria o il gol (nel 2012, però, dimostrò la sua immensa classe auto-annullandosi la rete perché realizzata di braccio...). Non sorridono nemmeno i trascinatori italiani delle due formazioni: Candreva ha perso l'82% delle sfide col Napoli (9 su 11), ancora peggio per Gabbiadini che in 6 scontri non è mai riuscito ad avere la meglio sulla Lazio (2 pareggi e 4 sconfitte). Tra tutti loro, però, il giocatore che dovrà fare gli scongiuri è Mariano Andujar: sono 16 le reti subite dai biancocelesti nella sua carriera. Solo Milan (21) e Juventus (18) lo hanno trafitto più volte.

 

Daniele Gargiulo

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram