Mauricio: "La Lazio passo importantissimo per me. Domani sarà una domenica perfetta"

Pubblicato 
sabato, 30/05/2015
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: 2 minuti

NOTIZIE LAZIO - Con ogni probabilità sarà lui ad affiancare De Vrij nell'ultima decisiva sfida di campionato di domani sera al 'San Paolo' col Napoli che deciderà con quale Europa l'anno prossimo la Lazio si confronterà. Mauricio è arrivato a gennaio ma da subito si è messo a disposizione di Pioli scendendo in campo immediatamente e dimostrandosi assai prezioso. Il giocatore brasiliano ex Sporting Lisbona, alla vigilia del match col Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni al portale lusitano 'record.pt'. Sono cresciuto molto in Italia, ho imparato da ogni allenamento svolto. Ogni sessione di lavoro qui è come un gioco. Tatticamente è molto diverso, abbiamo giocato con molta grinta e siamo riusciti a risalire in classifica. Siamo abituati a pressare alti in modo che qualsiasi errore difensivo avversario può essere fatale. Il mister ci ha mostrato diversi video con situazioni diverse e altri in cui mi chiede di spingermi in avanti. Andare alla Lazio è stato un grande passo per me, importantissimo per la mia carriera, sono molto felice. Ho fatto più di 15 partite da titolare, in 8 di queste abbiamo preso pochissimi gol e questo è fantastico per me e per la squadra. Felipe Anderson, Ederson e Pereirinha sono stati fantastici con me, mi hanno aiutato molto”. Non può mancare anche un pensiero alla sua ex squadra, lo Sporting Lisbona appunto, che si giocherà la finale della coppa nazionale con lo Sporting Braga. "Dite al presidente che se lo Sporting Lisbona vincerà la coppa voglio almeno la metà del premio fissato - ironizza il numero 33 laziale-Con Pereirinha parliamo spesso della finale, faremo il tifo per il Lisbona. L'altro giorno dicevamo che lo Sporting non vince il titolo da molto tempo e questo è il momento di festeggiare. Faremo il tifo per i nostri amici. Certo vincere anche la Coppa Italia con la Lazio avrebbe fatto la storia. Siamo stati vicini a vincere, sul tiro di Djordjevic la palla ha colpito due volte il palo, potevamo stare lì tutto il giorno non saremmo riusciti a vincere. La Juventus è una grande squadra, fatta di grandi giocatori, hanno fatto enormi investimenti e ha avuto il merito della vittoria. Però credo non sia per nulla in grado di competere con il Barcellona in finale di Champions. Ora resta lo Sporting, farò il tifo per loro: per il club, i tifosi e per i miei compagni. Però credo sinceramente che domani sarà una domenica speciale. Qui in Italia per la Lazio e in Portogallo per lo Sporting Lisbona”.

Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram