CALCIOMERCATO

AIA, Nicchi: “Serve VAR centralizzata. Arbitri donna in Serie A? In futuro sì”

- Advertisement -
Tempo di lettura: < 1 minuto
- Advertisement -

AIA MARCELLO NICCHI – Ai microfoni di Radio Rai è intervenuto il presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, per parlare della situazione arbitri in Serie A. Di seguito le sue parole.

Var centralizzata

“Un grosso miglioramento ci sarà quando la Federazione ci darà le chiavi della sala Var centralizzata, è  ancora in fase di perfezionamento. Sarà il passo più importante che farà il calcio italiano nei prossimi anni”.

Uniformità di giudizio

“Per me è quasi un’utopia. Credo che l’uniformità sia stata molto migliorata in virtù della tecnologia e credo migliorerà ancora. Nessuno potrà applicare il miglioramento a sua immagine e somiglianza, ma dovrà farlo in modo preciso e puntuale secondo il protocollo. Abbiamo fatto questa scelta dopo una sperimentazione durata qualche anno ci ha fatto capire che i margini di miglioramento erano scarsi. E’ un incentivo importante per i giovani perché studiano con chi è sopra di loro”.

Var a chiamata

“Non c’è bisogno che uno dalla panchina dica all’arbitro di andare a vedere delle cose perché lo sa da solo. Pensiamo di farlo da qualche anno, ma ogni volta che ci siamo avvicinati a questo passo sono sopraggiunte polemiche, anche aspre. Questo ci ha fatto tornare sui nostri passi, ritenendo che non siamo ancora maturi”.

Arbitri donna in Serie A

Noi ci puntiamo da prima che lo facesse l’Uefa. Abbiamo 1750 donne che ricoprono questo ruolo. Una assistente da quest’anno opererà da nella Can unificata, abbiamo due donne che già arbitrano in Serie C e presto alla Serie A ci arriveranno anche le donne italiane”

Auspicio per il 2021

“Speriamo che non ci sia più il virus, che si torni a vedere il calcio negli stadi. Stiamo soffrendo le partite che vengono giocate in un clima surreale a causa di questa pandemia che tarda a lasciarci”.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI