FOCUS | Feyenoord, l'armata di Slot all'Olimpico con il ricordo di Tirana

Pubblicato 
giovedì, 08/09/2022
Di
Andrea Castellano
lazionews-feyenoord-avversaria-lazio
Tempo di lettura: 2 minuti

FEYENOORD AVVERSARIA LAZIO - La Lazio torna a giocare in campo europeo: all'Olimpico arrivano gli olandesi del Feyenoord. I biancorossi, nonostante le tante cessioni, sono partiti bene in campionato e arrivano da una finale di Conference League persa contro la Roma lo scorso maggio. Il match è valido per la prima giornata del girone F di Europa League, che è composto anche da Midtylland e Sturm Graz. Andiamo perciò a conoscere meglio la squadra allenata da Arne Slot.

LEGGI ANCHE ---> Calendario Lazio 2022 2023

Il Feyenoord a Roma: quando gli ultrà olandesi distrussero la Fontana di Trevi

Nel stagione 2014/15, il Feyenoord è stato sorteggiato contro la Roma ai sedicesimi di finale di Europa League. Tra i due incontri della competizione, il primo è rimasto fortemente nella storia della capitale italiana. Infatti, il 19 febbraio 2015 allo Stadio Olimpico la squadra di Rotterdam ha affrontato i giallorossi, con il match che è terminato sul risultato di 1-1. Quello però che fa ancora tanto parlare è ciò che è successo nel centro della città prima della grande sfida.

I disordini creati dai tifosi del Feyenoord nel 2015

Gli ultrà del Feyenoord, prima del match di Europa League contro la Roma nel 2015, hanno creato diversi disordini nella capitale italiana. Infatti, i tifosi biancorossi si sono riversati a Campo de' Fiori e nel centro storico bevendo birra. Questi comportamenti sono andati avanti fino al giorno della partita, in cui hanno avuti molti scontri contro le forze dell'ordine dopo aver bevuto pesantemente nel pomeriggio. Come atto finale, i supporters olandesi hanno attaccato la famosa Barcaccia, rovinandola completamente. Un evento triste e rovinoso che è presente nel cuore di tutti i cittadini di Roma.

Come gioca il Feyenoord, prossima avversaria della Lazio: le ultime news

Il Feyenoord di Arne Slot gioca solitamente con il 4-3-3. In porta c'è il giovane ma grande esperto Bijlow. L'assetto difensivo è composto da Pedersen, Trauner e gli ex Serie A Rasmussen e Hancko. A centrocampo, in mediana si muove Geertruida, prodotto delle giovanili. Ai suoi fianchi, invece, si trovano Kökçü e Maduro. L'attacco è vasto e pieno di ottime riserve, ma il tridente titolare è rappresentato da Walemark, Danilo e Dilrosun, con in panchina Jahanbakhsh e Szymanski.

Feyenoord, i precedenti con la Lazio

Feyenoord e Lazio non sono solite incontrarsi in competizioni UEFA. Infatti, ricordiamo solo due match tra le due squadre, nella stagione 1999/2000 in Champions League. Nella seconda fase a gironi, i biancorossi hanno vinto l'andata del doppio scontro, terminata 2-1 grazie alla doppietta di Tomasson. La sfida di ritorno, invece, è terminata 0-0. Nonostante ciò, i biancocelesti sono riusciti a passare ai quarti di finale, vincendo il raggruppamento con tre punti sopra la squadra di Rotterdam.

Le curiosità numeriche del Feyenoord, avversaria della Lazio

Il Feyenoord ha affrontato per ben 15 volte delle squadre italiane, con un bilancio di 5 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte. L'ultimo match è la finale persa di Conference League a Tirana contro la Roma, e prima di questa, tutte le precedenti sconfitte erano arrivate in Italia. Infatti, la più recente era stata il 3-1 contro Maurizio Sarri quando si trovava sulla panchina del Napoli nella fase a gironi di Champions League 2017/18. L'unica vittoria esterna, invece, è stata l'1-0 in casa dell'Inter nella semifinale di andata di Coppa UEFA 2001/02. Quell'anno i biancorossi sono riusciti anche a vincere la competizione, grazie al 3-2 contro il Borussia Dortmund nell'ultimo atto del torneo.

Andrea Castellano

, ,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram