DJORDJEVIC delusione 00

AGGIORNAMENTO ORE 23.40 – Dopo le vicende disciplinari che stanno coinvolgendo l’attaccante serbo del Nantes, il presidente del club transalpino Waldemar Kita torna a parlare di Djordjevic anche in chiave mercato all’interno della trasmissione ’20 Minutes’: “Al momento non mi risulta che abbia firmato per un altro club. Dovrà ancora segnare qualche gol con noi prima di firmare per una nuova società. Sarà libero di farlo, conquistandosi anche un buon bonus economico, anche se era davvero bella anche la nostra proposta”.

NOTIZIE SS LAZIO – Filip DJORDJEVIC, prossimo attaccante della LAZIO, potrebbe pagare a caro prezzo l’espulsione rimediata nell’ultima gara contro LIONE, match nel quale aveva ritrovato la via del gol dopo quasi cento giorni di astinenza (la sua ultima realizzazione risaliva al 10 novembre contro il Bordeaux, ndr). Una gara che si è conclusa nel peggiore dei modi per l’attaccante serbo: dopo essere stato ammonito per proteste un minuto dopo la rete, ha ricevuto un secondo cartellino giallo per aver mimato l’intenzione di scagliare il pallone contro il direttore di gara Nicolas Rainville. «Ho fatto qualcosa che non avrei dovuto e l’espulsione è sacrosanta. L’arbitro ha fatto solo il suo dovere e l’unica cosa che posso fare è scusarmi con i miei compagni e con i tifosi. Sono davvero rammaricato, rimpiango il mio comportamento», ha dichiarato al termine del match, ma le sue parole potrebbero non essere sufficienti per scagionarlo dalla pesante squalifica che è in arrivo nei suoi confronti. Il portale francese 20minutes.fr infatti è entrato in possesso del referto arbitrale del sig.Rainville, dove non è stato certamente tenero nei confronti del giocatore: “Mr.DJORDJEVIC è venuto nella mia direzione in maniera veemente per contestare la mia prima decisione (l’ammonizione arrivata per comportamento scorretto, ndr), minacciandomi fisicamente. Dopo averlo ammonito, ha simulato l’atto di scagliare il pallone contro di me. Un atto aggressivo che rappresenta una minaccia fisica a un’intimidazione nei miei confronti. Un rapporto severo che potrebbe costare ora cinque giornate di squalifica alla punta, che non riesce a lasciarsi alle spalle quindi questo periodo nero.

CLICCA QUI PER IL REFERTO ARBITRALE


Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.