Frezza: "Grazie alla Lazio ho conosciuto mia moglie"

Pubblicato 
venerdì, 04/01/2019
Di
Redazione Lazionews.eu
Tempo di lettura: < 1 minuto

FREZZA ATTORE LAZIO - Cresciuto nella periferia romana, Mirko Frezza da sempre legato ai colori biancocelesti. Attore celebre grazie alla pellicola diretta da Vannucci e presentata al Festival di Venezia, ai microfoni di Radio Incontro Olympia, ha parlato della sua squadra: "La Lazio l'ho tatuata addosso, andavo sempre allo stadio. Certo, le partite era difficile vederle (ride, ndr). Per me i colori biancocelesti rappresentavano un po' il mio mondo, erano un motivo per uscire dal quartiere e l'elemento che ci accomunava tutti. In curva si era amici di tutti, era bello vedere lì tanta gente, tifosi di ogni quartiere. Con molti sono diventato amico. Sono andato a vedere Di Padre In Figlio, che è stata un'emozione grandissima. La mia famiglia è tutta della Lazio, pensate che ho conosciuto mia moglie perchè la madre aveva chiesto alla mia dei biglietti per la Tribuna Monte Mario. Portandogli i tagliandi ho incontrato Vittoria e me ne sono innamorato: è anche merito della Lazio. Un giocatore biancoceleste che poteva fare l'attore? Forse Gascoigne, aveva la faccia giusta. Poteva far la parte del folle!



Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram