LAZIONEWS.EU  “Con Simone siamo sempre stati chiari, gli abbiamo dato un’opportunità importante. A breve decideremo”. Con queste parole, pronunciate da Tare lo scorso fine settimana, si poteva immaginare che Inzaghi non sarebbe stato più l’allenatore della Lazio. Le sue quotazioni sono precipitate negli ultimi giorni e secondo quanto appreso dalla redazione di Lazionews.eu, nella serata di ieri Lotito e lo stesso ds avrebbero comunicato la propria decisione all’ex tecnico della Primavera, convocato a Villa San Sebastiano. Subentrato a Pioli dopo il derby, ha guidato la Lazio in sette gare e ha collezionato 4 vittorie (Palermo, Empoli, Inter e Carpi, ndr) e 3 sconfitte (Juventus, Sampdoria e Fiorentina, ndr). Si è messo in mostra, ha dimostrato di avere tante qualità, ma questo non è bastato per ottenere la conferma in quel di Formello. Il suo futuro, per ora, è lontano dalla Capitale, ma chissà se sarà un addio o solo un arrivederci.

La Lazio intanto si prepara ad abbracciare Prandelli, ma il suo destino appare legato a quello di Pioli. Per capire meglio la situazione bisogna tornare a qualche giorno fa, quando l’ex ct della Nazionale sembrava dovesse essere il nuovo allenatore dell’Atalanta, club con cui ha concluso la carriera da giocatore e iniziato quella da allenatore. Il tecnico, però, ha preso tempo con la Dea e in questa prospettiva si è intromessa la società biancoceleste, alla ricerca di un tecnico di spessore in grado di reggere le pressioni dell’ambiente romano. L’identikit tracciato dai dirigenti di Formello corrisponde a quello dell’allenatore lombardo, tanto che ad inizio settimana (lunedì, ndr) c’è stato un incontro tra le parti a Villa San Sebastiano. Lotito sembrerebbe esserne rimasto affascinato, tanto che gli avrebbe già offerto un biennale a circa 1.5 milioni a stagione. La firma dovrebbe essere imminente, ma la situazione potrebbe essere legata a Pioli. Eh già perchè l’ex mister biancoceleste, ancora sotto contratto con il club capitolino (1 milione fino al 2017, ndr), sembrerebbe essere molto vicino proprio all’Atalanta, anche se sta valutando un’offerta estera, si legge sul Corriere dello Sport. La priorità della Lazio è quella di liberarsi del suo ingaggio, vista anche la situazione Petkovic (c’è ancora una causa in corso, ndr). Per questo un suo approdo a Bergamo sbloccherebbe definitivamente Prandelli, che nella sua seconda avvenuta romana (in passato ha allenato la Roma, ndr) dovrebbe portare con sè il suo vice Pin, ex giocatore laziale, e due preparatori, uno dei quali è il figlio Niccolò.

R.C

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.